Sorpreso a spacciare, ingoia gli involucri con la cocaina

Un uomo è stato segnalato da due residenti ai quali aveva provato a vendere la droga

pisa. Ha avvicinato i potenziali acquirenti sbagliati e l’ha pagata finendo in manette. È andata così per uno straniero di 29 anni che ha provato a vendere della cocaina a due persone in viale Gramsci. Sfortuna sua ha voluto che i due fossero due membri dell’iniziativa “Sguardo di vicinato”, che hanno subito allertato la polizia municipale.

Grazie alla descrizione gli agenti sono riusciti a individuarlo e fermarlo pochi minuti dopo. E lui, una volta capito di non avere possibilità di fuga, ha ingoiato gli involucri con la cocaina che teneva in bocca. Portato in ospedale, è stato sottoposto a una tac che confermava la presenza di ovuli a livello gastrico. Con una paziente procedura lassativa i medici del pronto soccorso sono riusciti poi a recuperare integri i due involucri di cocaina del peso complessivo di circa 2 grammi, salvando così anche la vita al giovane. Il ragazzo aveva in tasca 180 euro che i poliziotti della Municipale ritengono essere dovuti alla vendita di stupefacenti. È stato arrestato e ora è in carcere in attesa del processo per direttissima. La municipale sabato ha anche sequestrato 60 bottiglie di birre e sei tra amari e limoncelli a un ragazzo che voleva venderli in piazza dei Cavalieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA