Contenuto riservato agli abbonati

Si accampa in tenda sulla banchina dell’Arno, poi aggredisce la municipale: arrestato

La postazione allo Scalo Roncioni

Pisa. Gli agenti lo hanno allontanato, ma lui ha reagito. E su un atto della questura al posto della firma ha scritto “ciao”

PISA. Gli piace Pisa, anche se il modo di soggiornare in città non è dei più urbani. E poco civile è pure la reazione con cui ha risposto agli agenti della polizia municipale che lo aveva invitato a togliere la tenda, modello Igloo, con la quale si era accampato sulla banchina dell’Arno all’altezza dello Scalo Roncioni.

Moussa Ndoye, 44 anni, senegalese, senza una dimora stabile, ha alzato le mani contro i poliziotti tirando pure una testata a uno degli operatori. Arrestato in flagranza di reato, ieri mattina è comparso davanti al giudice Grazia Maria Grieco per la convalida dell’arresto. Il provvedimento è stato confermato nella sua correttezza e come misura cautelare in attesa del dibattimento fissato al 18 ottobre, il giudice ha disposto il divieto di dimora nel comune di Pisa. In caso di violazione, il 44enne giramondo rischia l’arresto in carcere.


L’immigrato arriva dalla provincia di Fermo-Urbino e, avendo il padre cittadino italiano, ha un permesso di soggiorno di luogo periodo rilasciato dalla questura di Pavia. A Firenze ha collezionato un foglio di via immediato e lunedì è arrivato a Pisa. Ha avuto modo di mettersi in mostra, sempre allo Scalo Roncioni, con offese e minacce. Risulta avere almeno quattro alias e numerosi precedenti per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, rapina, ricettazione, danneggiamento, spaccio di stupefacenti, violazione degli obblighi familiari e maltrattamenti in famiglia. Il personaggio è particolare, oltre che fumino nei confronti del prossimo. Un anno fa la sua sparizione, denunciata dai familiari, diventò un caso seguito dalla trasmissione “Chi l’ha visto?”.  L’altro giorno nel ricevere un atto della questura fiorentina sotto la scritta “l’interessato” si è firmato con un “ciao”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA