Premiata la maestra che salvò il suo alunno dal soffocamento

Biancamaria Ruggiero praticò la manovra di Heimlich a un suo alunno che rischiava di soffocare per un boccone di pane con il salame che gli aveva ostruito la gola

PISA. «Due esempi e due gesti straordinari per i propri alunni». Così l’assessora Sandra Munno ha accolto e premiato, ieri pomeriggio al Giardino Scotto, due maestre delle scuole primarie pisane che per due motivi diversi hanno compiuto gesti fuori dal comune. Biancamaria Ruggiero e Irene Luperini sono le due insegnanti alle quali il Comune ha voluto rivolgere un sentito ringraziamento attraverso una cerimonia semplice, ma significativa alla presenza dei dirigenti scolastici degli istituti comprensivi di appartenenza e dei loro allievi.

Biancamaria Ruggiero, 29 anni, originaria di Avellino, il 4 febbraio scorso, nella classe quinta della scuola Damiano Chiesa dove insegna, salvò la vita a un suo alunno che rischiava di soffocare per un boccone di pane con il salame che gli aveva ostruito la gola. Con sangue freddo l’insegnante, richiamata dalle urla degli altri bambini, mise in atto la manovra di Heimlich che aveva imparato frequentando un corso per il primo soccorso con i medici rianimatori dell’ospedale di Cisanello, salvando di fatto la vita al suo piccolo scolaro.


Irene Luperini, invece, insegnante di lungo corso, si è distinta per essersi aggiudicata, insieme alla classe II dell’anno scolastico 2020-21 delle scuole Parmini, il premio Leone d’Argento per la “Creatività” messo in palio dalla Biennale di Venezia, grazie al progetto “Radio Allegria. La Radio della Pandemia”. Un progetto tuttora attivo, nato nel 2020 durante il lockdown, che ha permesso all’insegnante e agli alunni di comunicare in modo costante ed in maniera interattiva e creativa. Il progetto è stato premiato nell’ambito del concorso “La Biennale Educational-Carnevale 2021” a cui hanno partecipato istituti scolastici da tutta Italia.

Emozionate e felici le due maestre. «Un riconoscimento inaspettato che la città ci dona – hanno detto entrambe le insegnanti - e che ci rende orgogliose del nostro operato».

«Come amministrazione comunale – ha aggiunto Munno – abbiamo ritenuto doveroso premiare due insegnanti che nell’adempimento del loro dovere si sono particolarmente distinte anche se per diverse ragioni. Nel caso della maestra Ruggiero, la sua prontezza e la sua preparazione hanno permesso di evitare una tragedia. La maestra Luperini invece ha messo in mostra la sua fantasia per tenere uniti i bambini in un periodo molto difficile».

Roberta Galli

© RIPRODUZIONE RISERVATA