Contenuto riservato agli abbonati

L'incrocio killer di Ghezzano sparirà: al suo posto una rotatoria

Lavori in corso all’intersezione tra la Vicarese e la via dei Condotti. Lì tanti incidenti mortali

SAN GIULIANO. Sono partiti ieri i lavori per la realizzazione della rotatoria tra la Sp 2 Vicarese e via dei Condotti, a Ghezzano, all’altezza della Lidl. Dopo il via libera al progetto da parte della Sovrintendenza, arrivato in seguito all’approvazione del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, la gara d’appalto, l’aggiudicazione dei lavori e la partenza vera e propria del cantiere.

«I 200mila euro necessari per la realizzazione della rotatoria – dice commenta il presidente della Provincia di Pisa e sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori – li abbiamo ricavati da un finanziamento di 619mila euro che il ministero aveva dedicato alla Provincia nel 2020 e grazie al quale abbiamo effettuato altri due interventi nel territorio provinciale: la manutenzione straordinaria del ponte sulla Sp 45 di Lajatico e la manutenzione straordinaria del ponte sulla Sp 6 di Giuncheto. La rotatoria all’altezza della Lidl di Ghezzano aumenterà esponenzialmente la sicurezza di un incrocio pericoloso, obbligando di fatto le macchine a rallentare. C’è anche la prospettiva di mettere ulteriormente in sicurezza la mobilità ciclabile e pedonale. Ringrazio gli uffici e chi ha collaborato al progetto».


«Si tratta di un intervento di portata storica per il nostro comune – aggiunge Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme e consigliere provinciale con delega alla viabilità –: metteremo in sicurezza un incrocio pericoloso, oggetto di tante segnalazioni e, purtroppo, di diversi incidenti. Porremo le basi per migliorare anche la viabilità ciclopedonale, per la quale è prevista una nuova pista ciclopedonale che attraverserà il centro abitato di Ghezzano e a cui ha contribuito anche la Regione Toscana in sinergia con il Comune di San Giuliano e la Provincia di Pisa. Colgo l’occasione per ricordare che l’altra rotatoria che realizzeremo in collaborazione con la Provincia di Pisa, quella tra via dei Condotti e la Sp 30 via delle Sorgenti ad Asciano, è in fase di aggiudicazione della gara. Poi seguirà l’affidamento dei lavori. Ringrazio tutti i professionisti che si sono impegnati in questi progetti, il lavoro di squadra è stato perfetto».

La rotatoria ha un diametro esterno di 34 metri, mentre il diametro dell’isola centrale misura 20 metri. È prevista anche una parte sormontabile di 1,80 metri per agevolare l’attraversamento dei mezzi pesanti. I rami d’ingresso nell’area della rotatoria sono stati mantenuti a unica corsia larga 3,50 metri per favorire il rallentamento dei veicoli. Per l’illuminazione sono previsti sia quattro punti luce a led al centro della rotatoria che l’illuminazione degli attraversamenti pedonali in prossimità dell’intersezione.

Un progetto a parte riguarderà invece i collegamenti con la ciclopedonale esistente di via dei Condotti e con la futura pista ciclopedonale sulla Sp 2 Vicarese che dalla rotatoria arriverà fino all’incrocio con via Selmi, attraversando il centro abitato di Ghezzano per poco più di un chilometro.

Nel giro di qualche giorno sarà necessario provvedere ad alcune modifiche alla viabilità per consentire l’entrata a regime del cantiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA