Contenuto riservato agli abbonati

Piazza Viviani, la Sovrintendenza firma il via libera al progetto definitivo

n alto la simulazione grafica di come sarà la nuova piazza Viviani

Si apre la fase per l’assegnazione dei lavori di riqualificazione. Il sindaco di Pisa: sarà un nuovo spazio urbano, conclusione nel 2022

MARINA DI PISA. Da parcheggio sterrato a piazza vera e propria. Soprattutto perché vicina al porto di Boccadarno, dove sono previsti ulteriori investimenti per completare la parte residenziale. Quello che è un evidente “stacco” urbanistico, ovvero l’attuale piazza Viviani, dovrà essere sistemato in modo armonico realizzando il progetto degli uffici comunali che nei giorni scorsi ha ricevuto il via libera della Sovrintendenza.

Un passaggio necessario perché Palazzo Gambacorti possa predisporre il progetto esecutivo («che sarà pronto entro il mese di ottobre», è l’impegno dell’amministrazione), con i relativi costi, e passare quindi alla fase della procedura di gara per individuare la ditta a cui affidare la realizzazione della nuova piazza del litorale. Che avrà le stesse caratteristiche delle piazze già realizzate.


«Completamente in piano per renderla agevole a tutti – dicono gli uffici comunali –, sarà in parte a prato e nei percorsi pedonali principali pavimentata in calcestruzzo architettonico intervallato da liste di travertino che funzionano come percorsi per gli ipovedenti. Le essenze verdi saranno tamerici, lecci, gelsi, oleandri e pini marittimi, intervallate dalla vegetazione più bassa di gazania, lentisco, pitosforo e mirto. Previste grandi sedute integrate nel verde ed elementi di arredo in cemento della stessa tipologia di quelli utilizzati nelle piazze già realizzate».

«Abbiamo accolto con grande soddisfazione – dice il sindaco Michele Conti – la notizia dell’approvazione del progetto da parte della Soprintendenza. Mentre per piazza Baleari e piazza Gorgona si è trattato di riqualificare spazi pubblici già esistenti, nel caso di piazza Viviani si tratta di dar vita a uno spazio urbano che finora non c’era. A tutt’oggi non è una piazza, ma un semplice parcheggio, un grande slargo privo di una precisa connotazione urbanistica. Il progetto parte proprio dal presupposto fondamentale di trasformare l’attuale slargo in una vera e propria piazza urbana, che si integri nel contesto urbanistico di Marina di Pisa».

«La nuova piazza Viviani, che sarà realizzata entro la fine del 2022 – prosegue Conti –, si inserirà nell’alternanza rettangolare e semicircolare delle piazze storiche, secondo il piano complessivo di riqualificazione di Marina che vuole valorizzare gli assi principali e i punti di maggiore attrazione: le tre piazze storiche, la nuova piazza Viviani, il porto, la pineta. Quando avremo terminato tutte le piazze di Marina, per ultima piazza Sardegna, potremo godere di una promenade litoranea caratterizzata da quattro grandi spazi pubblici che si alternano alla presenza di un filare continuo di tamerici, che contribuirà, insieme alle nuove pavimentazioni architettoniche, ai nuovi arredi e alla nuova illuminazione, a una ridefinizione completa del lungomare funzionale a una migliore qualità per i residenti e allo sviluppo turistico del litorale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA