Contenuto riservato agli abbonati

Vaccini, accelerazione nelle somministrazioni: si va verso l’immunizzazione di massa. Peccioli in testa

Un momento della somministrazione del vaccino

Pisa riesce a sfondare la quota del 70% di popolazione vaccinata. Ecco i dati comune per comune dell’Asl Nord Ovest

PISA. Peccioli corre più veloce di tutti, ma il primo “record” spetta a Montecatini Valdicecina, dove tutti gli over 80 hanno ricevuto le due dosi previste. Riparbella è invece il centro che avanza più lentamente, mentre Pisa riesce a sfondare la quota del 70% di popolazione vaccinata.

Questa, in estrema sintesi, la fotografia della campagna vaccinale contro il Covid-19 nei territori della provincia di Pisa di competenza dell'Asl Toscana Nord Ovest. A guidare la “volata” verso l'immunizzazione di massa sono Peccioli, dove oltre il 76 per cento della popolazione ha completato il ciclo vaccinale, e Volterra, dove invece le due dosi di vaccino sono state ricevute da oltre il 74 per cento dei residenti. Una corsa che procede invece a rilento a Riparbella. Nel comune della Bassa Valdicecina solo poco più della metà della popolazione (55,3 per cento) ha concluso il percorso per proteggersi contro il nuovo coronavirus. Numeri leggermente più alti, ma comunque inferiori alla media, a Monteverdi Marittimo che venerdì scorso ha superato la soglia del 60 per cento dei residenti immunizzati. Nell'area pisana, è San Giuliano Terme a vantare la più alta percentuale di vaccinati contro il Covid-19 (73,9 per cento), seguito da Vecchiano (73,5), Cascina (72,6) e Calci (72,5). Pisa supera l'asticella del 70 per cento di residenti immunizzati (71 per cento), ma oltre l'82 per cento della popolazione si è sottoposto alla prima dose, mentre Pontedera (68,3) e Ponsacco (67,1) si avvicinano, ma non hanno ancora raggiunto il target del 70 per cento dei residenti vaccinati. Tra i giovanissimi, l'appello alla vaccinazione è stato recepito soprattutto a Palaia, dove il 41,5 per cento della popolazione tra i 12 e i 19 anni ha completato il ciclo vaccinale, mentre è stato per il momento rifiutato da quelli di Guardistallo che con il 9,5 per cento di giovanissimi vaccinati occupa l'ultimo posto della classifica. Tra gli anziani sono quelli residenti a Montecatini Valdicecina ad aver stabilito il record a livello provinciale tagliando il traguardo del cento per cento. Vicino all'obiettivo anche Calcinaia, dove il 98,9 per cento della popolazione over 80 si è sottoposta alla seconda dose. Nelle ultime settimane sono stati soprattutto i più giovani a trainare la campagna vaccinale. A Terricciola il dato più alto di immunizzati (55,7 per cento della popolazione) nella fascia di età compresa tra i 20 e i 29 anni. A Pisa sono oltre il 50 per cento. Dato che sfiora il 60 per cento nella fascia d'età tra i 30 e i 39 anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA