Miss Toscana, vince la lucchese Viola Ciollaro

La lucchese Viola Ciollaro è la Miss Toscana 2021 (foto Franco Silvi)

La mattina il test di ammissione alla facoltà di Medicina a Pisa, la sera la studentessa stacca il biglietto per Miss Italia

CASCIANA TERME. Lo studio e l’impegno come portafortuna di Viola Ciollaro, 19 anni, di Lucca. È lei la nuova Miss Toscana. A proclamarla vincitrice, sotto una pioggia di coriandoli, sono l’attore Paolo Conticini, presidente di giuria, e il sindaco di Casciana Terme Lari, Mirko Terreni. In cuor suo Viola ci sperava. «Mi sono iscritta al casting per partecipare al concorso di bellezza la mattina dell’esame di Maturità, e sono stata ammessa. Ha portato bene». Sorride mentre si racconta e con la mano sposta i capelli castani. Bella e sicura di sé, non ha esitazioni quando Raffaello Zanieri, il presentatore della serata, e Rachele Risaliti, Miss Italia 2016, la invitano a presentarsi prima di lasciarla protagonista della passerella. «Faccio tanti sport, palestra, nuoto, pallavolo. Miss Italia è un modo per avvicinarmi al mondo della moda».

Ieri la studentessa, neo diplomata al liceo scientifico, a Casciana Terme ha fatto il bis. Di mattina ha partecipato al test di ammissione per iscriversi alla Facoltà di Medicina a Pisa. E poi si è dedicata al concorso. «Come è andato il test? Spero bene, io mi sono impegnata». Semplicità e determinazione, è abituata così. Il padre fa l’avvocato e la sorella, 21 anni, studia giurisprudenza. La mamma è stata indossatrice e le ha trasmesso la passione per le sfilate di moda. «Proviamoci, mi sono detta – aggiunge piangendo di gioia – è andata bene». La fascia di più bella della Toscana la porta di diritto alle finali del concorso di bellezza che ha ormai 82 anni. In ogni caso Viola una fascia regionale già era riuscita a conquistarla, il 21 agosto a Montepiano di Vernio, è stata eletta Miss Rocchetta Bellezza Toscana, titolo satellite, legato allo sponsor, che ora ha ceduto a Laura Sicca, 19 anni di Lucca che studia per diventare ostetrica. Il Covid ha dato un duro colpo alla manifestazione, almeno a livello organizzativo. Dopo un anno di lontananza dalle piazze, il concorso di Patrizia Mirigliani è riuscito a ripartire. Anche se la data delle finali resta da decidere le concorrenti non se fanno un problema. A vederle sembrano un gruppo di amiche che cerca di dimenticare il lockdown e la paura del Covid. La maggior parte è vaccinata con la seconda dose. «Con tutte le selezioni da fare – ammette la concorrente di Santa Croce Sull’Arno Kady Diakate – non si poteva fare il tampone in continuazione, era anche un costo». Per Kady è stata un po’ una delusione. Sognava di emulare la montecatinese Denny Mendez, eletta Miss Italia nel 1996. È la prima e per adesso unica Miss Italia di colore e la prima di origine non italiana.

È stata un’intera giornata dedicata alla finale con tanti ospiti, tra loro il campione di ciclismo Alberto Bettiol e il comico Alessandro Paci. Prima le prove, sotto il sole, nel centro della cittadina termale, poi le selezioni. Se raccontarsi è ormai abbastanza facile per le miss, dopo che durante l’estate hanno girato la Toscana in lungo e in largo, quando arriva il momento di sfilare davanti alla giuria tecnica l’ansia le assale. Cercano di non darlo a vedere ma sotto i riflettori, sul palcoscenico del teatro di Casciana e poi di nuovo sulla passerella davanti alle Terme le loro gambe tremano. Meritano un grande applauso di incoraggiamento. «Non ho grandi aspettative – ammette Chiara Corrieri di Balconevisi, frazione di San Miniato, durante la cerimonia della consegna della rosa – avevo bisogno di uscire dalla routine di paese. Bisogna sempre buttarsi anche perché i piani della vita cambiano da un momento all’altro». Sul secondo gradino si è piazzata una miss “figlia d’arte”, Sara Galantuomini, 19 anni, di Rosignano Marittimo, Miss Cinema Toscana. La madre, Francesca D’Amelio, si è classificata seconda a Miss Italia nel 1986. Terzo posto per Arianna Dionigi, di Castellina in Chianti, 18 anni. Occhi verdi, capelli castani, sogna di diventare procuratore sportivo come il padre Davide Dionigi, ex giocatore di serie A e B ora allenatore. Anche per Arianna i concorsi di bellezza non sono una novità. Sua mamma, Cristina Cellai, nel 1998 è arrivata a un passo da laurearsi Miss Europa dopo avere sfiorato la vittoria a Miss Italia piazzandosi al secondo posto. Ieri sera a Casciana Arianna è stata eletta Miss Sport Toscana e per lei Miss Italia Continua. Sempre a Casciana è stata eletta Miss Eleganza Toscana: Vanessa Collecchia, 19 anni, di Massa, baby sitter che aspira a fare l’attrice.

La corsa per le prefinali continua anche per Miluna Toscana, Daniela Ruggirello, di Livorno; Miss Sorriso Toscana, Rebecca riccetti, di Cascina; Miss Be_ Much Toscana, Alice Baldini, 18 anni, di Sesto Fiorentino.