Contenuto riservato agli abbonati

Pisamover, i parcheggi non sono più vuoti scatta l’operazione rilancio contro la crisi

La società: collaborazioni con imprese locali per le aree di sosta, iniziative promozionali e possibilità di prenotazione online

PISA. Sorpresa. I parcheggi del Pisamover rallegrati dalla presenza di un buon numero di auto. Sia la parte di via di Goletta che la parte sopraelevata lato Aurelia. Di sicuro, non deserti come un tempo. Simbolo di un progetto entrato in crisi troppo presto. Turisti e pendolari hanno scoperto all’improvviso l’utilità degli scambiatori alla fermata intermedia della navetta aeroporto-stazione? Non è proprio così. Anche perché il traffico aereo al Galilei sta riprendendo, ma con gradualità (come in tutti gli scali).

E allora? «Già lo scorso anno, per i mesi di agosto e settembre, avevamo un paio di accordi con società di parcheggio che potevano usufruire anche degli spazi nei nostri scambiatori. Un’operazione che ora stiamo ripetendo», dice Thomas Erlacher, presidente della Pisamover Spa. Ecco svelato il motivo. Comunque una nuova forma di introito per alleviare le sofferenze dei bilanci della società, colpiti ancor più duramente con la pandemia.


Ma ora la Pisamover Spa, controllata dalla Leitner, prova a rilanciare. Da metà maggio ha riattivato il servizio di navetta, per mesi sostituito nei collegamenti da più economici pullman. E ora avvia un piano di rilancio del pacchetto navetta-parcheggio. “Finalmente si riparte, scegli la convenienza del parcheggio”, lo slogan per promuovere in particolare la sosta lunga (parcheggio più shuttle) “da 3,70 euro al giorno”. La crisi dell’aeroporto e il drastico calo di passeggeri ha avuto effetti pesantissimi sui conti della società di gestione della navetta. Un rosso conti che, nel prossimo bilancio, potrebbe superare i 5 milioni di euro. Nel contratto di concessione è scritto che, davanti a avvenimenti imprevedibili (come la pandemia), il Comune di Pisa può essere chiamato a risarcire il 50 per cento delle perdite. Da qui l’Sos del sindaco Michele Conti al presidente della Regione, Eugenio Giani, per la concessione di un contributo straordinario. «Le trattative con il Comune vanno avanti», dice Erlacher senza sbilanciarsi.

Intanto la campagna promozionale ora avviata si basa molto «sulla possibilità di prenotare anche online il parcheggio e questo dovrebbe incrementare l’utilizzo degli spazi di sosta», sottolinea il manager. «La presenza di più auto nei nostri parcheggi – aggiunge – costituisce un’immagine che aiuta a promuovere questo servizio».

All’aeroporto Galilei, nel frattempo, i voli sono aumentati con la partenza della stagione estiva. Anche se è presto per vedere i suoi effetti sui passeggeri della navetta. «Sì, – conferma Erlacher – è presto per avere certezze, anche se finalmente si muove qualcosa. Per questo abbiamo lanciato ora la nuova campagna promozionale e siamo fiduciosi».