Compie atti osceni davanti a minori: arrestato 60enne

Bloccato dalla polizia municipale dopo la segnalazione dell'autista

PISA. Un uomo di 60 anni, senza fissa dimora, è stato arrestato dalla Polizia Municipale di Pisa per atti osceni in luogo pubblico, compiuti alla presenza di minori. Gli uomini del Nucleo antidegrado e Polizia giudiziaria in servizio in zona, hanno ricevuto una segnalazione da un autista del Ctt Nord in servizio su un autobus cittadino; ha spiegato che un uomo di mezza età nei pressi della fermata di via Silvio Pellico, stava compiendo atti osceni in luogo pubblico di fronte ad alcuni studenti appena scesi dal bus.

Gli agenti della Municipale, che svolgevano servizio in abito civile, sono subito intervenuti sul posto e si sono messi alla ricerca della persona, intercettandola poco dopo. Attorno alle 12.30, nelle vicinanze di piazza Sant’Antonio, lo hanno sorpreso in flagranza di reato: questa volta stava compiendo atti osceni di fronte ad una ragazza di passaggio nella zona. Immediatamente sono scattate le manette per l’uomo che è stato accompagnato dagli agenti al Comando della Municipale, dove è stato identificato e trattenuto in arresto. Il Pubblico Ministero del Tribunale di Pisa ha poi convalidato l’arresto e disposta la liberazione immediata dello stesso, in attesa del giudizio.

«Grazie all’intervento immediato degli agenti – dichiara il Comandante della polizia Municipale Alberto Messerini – è stato possibile rintracciare l’uomo ed arrivare all’arresto, nel giro di poche ore. Gli uomini del Nucleo antidegrado, che opera in centro e in zona Stazione, in collaborazione con la Polizia giudiziaria, hanno setacciato nella mattinata tutta la zona tra la Sesta Porta e la Stazione, arrivando a cogliere il soggetto in flagranza di reato, in maniera da poterlo denunciare e consegnare all’Autorità Giudiziaria per il grave reato di atti osceni in luogo pubblico. Fondamentale in questo caso l’attività di segnalazione da parte dell’autista del Ctt Nord, allarmato in particolar modo dalla presenza di minori, che dimostra l’importanza di una costante collaborazione tra tutti i cittadini e la Polizia Municipale».