Poker d’assi per piazza dei Cavalieri, si cerca di ampliare la capienza a 1.800

Dall'alto a sinistra in senso orario Giorgio Panariello, Gianna Nannini, Loredana Bertè e Francesco De Gregori

Oltre a Gianna Nannini, Giorgio Panariello e Francesco De Gregori, “Summer Knights” ingaggia Loredana Bertè 

Pisa. La suggestione e la bellezza di piazza dei Cavalieri diventano la location di un poker d’assi. Quello che cala sulla tavola della ripartenza dei concerti e degli spettacoli dal vivo il Comune di Pisa (con l’assessorato alla cultura), la Fondazione Teatro Verdi e la Leg (Live Emotion Group), ai quali si deve l’allestimento del programma dell’edizione 2021 del “Summer Knights”.

Rispetto ai tre super artisti già ingaggiati nelle settimane scorse e di cui Il Tirreno aveva dato notizia nei giorni scorsi grazie a un’intervista rilasciata dal patron della Leg Sandro Giacomelli, ossia Gianna Nannini, Giorgio Panariello e Francesco De Gregori, arriva ora un quarto big. Si tratta di Loredana Bertè, che si esibirà l’8 settembre. «Loredana – ha spiegato Giacomelli – non ha ancora reso note le tappe della tournée estiva (lo farà nella giornata di mercoledì, domani per chi legge, ndr), ma ha accettato di rendere ufficioso l’annuncio per piazza dei Cavalieri a Pisa, in quanto è ben felice di poter cantare nella città della Torre».


«Sono davvero orgoglioso – sono state invece le parole pronunciate dall’assessore comunale alla cultura Pierpaolo Magnani – di presentare un’edizione di “Summer Knights” di tale livello. Pochi ma buoni, mi verrebbe da dire. La città si merita eventi di questo tipo, soprattutto dopo quanto vissuto a causa della pandemia. Mi riferisco non solo agli spettacoli di piazza dei Cavalieri ma anche al calendario del Festival al Giardino Scotto, dove, oltre ai numerosi appuntamenti previsti nel mese di giugno, sono previste tante iniziative organizzate con il prezioso contributo delle associazioni locali».

Tornando a piazza dei Cavalieri c’è sempre da sciogliere il nodo relativo alla capienza. «Attualmente – ha specificato Sandro Giacomelli –, con le regole anti-contagio attualmente in vigore, non potremmo accogliere più di mille spettatori. Sappiamo però che la location, dopo le opportune verifiche e misurazioni eseguite, la location è in grado di ospitare fino a 1.800 spettatori sufficientemente distanziati tra loro. Ci auguriamo dunque che a partire dal 21 giugno la Regione conceda l’ampliamento dove ci sono gli spazi adeguati affinché possiamo rispondere adeguatamente alla domanda. La prevendita di Nannini, Panariello e De Gregori (quella per il concerto di Loredana Bertè aprirà nella giornata di giovedì, ndr) è infatti partita sotto i migliori auspici. Tra la gente c’è voglia di riprendere la vita normale di prima concedendosi di nuovo gli svaghi serali. Sono contento di poter contribuire con il Comune e la Fondazione Teatro al rilancio delle emozioni anche a Pisa e tra i pisani». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA