Contenuto riservato agli abbonati

Ex Desio & Robé: entro giugno i marchi accendono le prime insegne

Navacchio, procedono a ritmo spedito i lavori di riqualificazione dell’area. Il maxi investimento produrrà tra i 150 e i 200 nuovi posti di lavoro

CASCINA. I primi marchi accenderanno le insegne fra poco più di un mese, inaugurando un percorso di nuove aperture che si concluderà entro la fine dell’anno.

L’ex Desio&Robé rinasce con un maxi investimento che produrrà tra i 150 e 200 nuovi posti di lavoro oltre a materializzare un progetto di riqualificazione destinato a rivitalizzare quello che si era trasformato in una sorta di buco nero. È entrato nella fase finale il cantiere per il recupero del capannone da 11mila metri quadrati dell’area commerciale di Navacchio che un tempo ospitava l’azienda di vendita al dettaglio di mobilio, casalinghi ed elettronica, dove nei prossimi mesi nove marchi caratterizzeranno la nuova area commerciale che sorgerà nello stabile rimasto per anni abbandonato e in una struttura di nuova costruzione che rientra nel piano di rigenerazione urbana promossa dalla Braccianti edilizia srl di Vicopisano.

Ad occupare la maggior parte degli spazi al primo piano dell’immobile ex Desio&Robé sarà Trony. La catena italiana di negozi specializzati nella vendita di elettrodomestici, prodotti di elettronica, informatica e telefonia ha sottoscritto un contratto per insediarsi in uno spazio di circa 2.500 metri quadrati e sarà affiancata da Tigotà, insegna italiana specializzata nella vendita di prodotti per l’igiene e la bellezza della persona e per la pulizia della casa, e da Sisal, azienda italiana del mercato del gioco che realizzerà su uno spazio di circa 200 metri quadrati una piccola sala scommesse. Due piccoli lotti restano ancora disponibili, mentre proseguono i lavori anche al piano superiore dove la Braccianti edilizia srl realizzerà uno dei primi "self storage" della Toscana, il cosiddetto albergo delle cose: una serie di piccoli, medi e grandi spazi al coperto che aziende e privati possono locare per brevi o lunghi periodi per depositare momentaneamente o conservare beni mobili.

«Una riqualificazione importante, che ha permesso di rimuovere e bonificare oltre tremila metri quadrati di coperture in amianto e recuperare un vecchio stabile che sarà trasformato in una moderna struttura commerciale - sottolinea Marco Braccianti, socio unico dell’azienda di Vicopisano -. Un progetto, concretizzato senza alcun tipo di incentivo, che permetterà inoltre di creare nuove e numerose opportunità lavorative».

Un piano che si estende anche ai terreni di fronte all’ex Desio&Robé, dove proseguono gli interventi promossi dalla Braccianti edilizia srl e dalla Forti Holding spa di Pisa per la realizzazione di un nuovo stabile commerciale da 35mila metri quadrati dove si insedieranno Arcaplanet, catena italiana di supermercati per animali, e Happy casa, franchising italiano specializzato nella vendita di casalinghi, giocattoli, cartoleria e fai da te che vanta oltre 110 punti vendita in tutta Italia. Ai due negozi si affiancheranno un supermercato, che sorgerà su un’area di 1.500 metri quadrati, e un’altra azienda, che occuperanno gli ultimi due lotti disponibili. Un piano da circa venti milioni di euro che consentirà di riqualificare e completare la prima isola del polo commerciale di Navacchio producendo, secondo le previsioni, tra i 150 e i 200 nuovi posti di lavoro. --

© RIPRODUZIONE RISERVATA