Contenuto riservato agli abbonati

Ryanair scommette sul Galilei per l’estate: 43 rotte, una in più dello scorso anno

La compagnia irlandese risponde così all’aumento di voli annunciato da Wizz Air: una concorrenza che aiuta lo scalo

PISA. Una destinazione in più rispetto allo scorso anno e una "battaglia" tra compagnie per occupare più spazi possibili nei cieli pisani. La "summer season" riaccende le speranze di ripartenza del Galilei. Con centinaia di aerei pronti a spiccare il volo verso decine di destinazioni nazionali ed europee. Nonostante le incertezze dettate dalla pandemia e i dubbi legati ad una possibile ripresa del turismo, Ryanair scalda i motori e scommette (anche) sull’aeroporto di Pisa.

Per la stagione estiva, il più importante e remunerativo periodo per il settore del trasporto aereo, la maggiore compagnia low-cost d’Europa ha previsto l’attivazione di 43 rotte da e per lo scalo pisano, una in più dello scorso anno quando dal Galilei il vettore irlandese ha volato verso 42 destinazioni nazionali ed europee. Un cambio di passo rispetto al taglio di voli operato negli scorsi mesi, alimentato soprattutto dalle campagne di vaccinazioni anti-Covid in corso in tutti i Paesi europei. Nonostante l’apertura delle prenotazioni dei voli, il programma estivo di Ryanair entrerà nel vivo a maggio, un mese dopo dalla tradizionale inaugurazione della summer season (solitamente a fine marzo).

«Siamo lieti di continuare a contribuire alla crescita delle regioni, nonostante le sfide che la pandemia ci pone - sottolinea Jason Mc Guinness, direttore commerciale di Ryanair -. La distribuzione e somministrazione dei vaccini dovrebbe accelerare nei prossimi mesi, con un conseguente aumento della domanda per questa estate. Consapevole che le restrizioni legate al Covid cambiano continuamente, Ryanair consente due cambi di data gratuiti su tutte le prenotazioni qualora i piani dovessero cambiare».

Un quadro in continua evoluzione che potrebbe portare il vettore ad aumentare ancora di più la presenza sullo scalo pisano e dare un’ulteriore scossa all’intero settore. Le previsioni di centinaia di destinazioni dai vari aeroporti italiani in cui è presente ha infatti alimentato la corsa delle altre compagnie ad incrementare i voli. Wizz Air ha annunciato i nuovi collegamenti da Pisa, a partire da giugno, con Brindisi (quattro voli settimanali) e con Catania (cinque voli settimanali). Non si è fatta attendere la risposta di Ryanair, che dopo poche ore ha annunciato l’incremento del proprio operativo domestico portando a nove i voli settimanali Pisa-Brindisi e a dodici quelli per collegare Pisa con Catania. Una concorrenza tra compagnie che potrà favorire l’auspicata ripresa delle attività dello scalo pisano. -© RIPRODUZIONE RISERVATA