Missione speciale per i supereroi acrobatici: esaudire il desiderio di un ragazzo malato

Sono atterrati a San Giuliano per regalare un piccolo grande sogno a un giovane ospite del Residence Dei Girasoli

San Giuliano Terme. Di questi tempi la tecnologia ha aiutato un po’ tutti a sentirsi meno soli. Per il 17enne Eljon, giovane originario dell’Albania affetto da Sarcoma di Ewing, lo schermo di un cellulare rappresentava proprio questo: un modo per rimanere in contatto con gli amici e la famiglia mentre, dopo la diagnosi in Albania, la terapia proseguiva a San Giuliano, nel Residence Dei Girasoli, struttura che accoglie gratuitamente bambini e ragazzi sottoposti a cure oncologiche nelle strutture d’eccellenza dell’Aoup di Cisanello a Pisa. E alla fine il desiderio di avere un nuovo smartphone si è realizzato. Anzi, a consegnare il prezioso pacchetto a Eljon è stato nientemeno che Hulk, il suo supereroe preferito, che insieme agli altri sette “colleghi” dei volontari di Super Eroi Acrobatici (Sea) si è calato dal tetto, catapultandosi sul prato del Residence.

"Vorrei avere uno smartphone" Eljon, 17 anni, Sarcoma di Ewing from Make-A-Wish Italia Onlus on Vimeo.



Qui la consegna del regalo si è trasformata in una vera e propria festa “cinematografica” in giardino con amici e familiari. Il tutto è avvenuto grazie all’organizzazione no-profit Make-A-Wish Italia, che si occupa di realizzare i desideri di bambini e ragazzi affetti da gravi patologie, con il supporto di Tenderly, il marchio del gruppo Lucart che ha adottato questo desiderio. Una sorpresa inaspettata per Eljon. «Siamo felici di aver adottato il desiderio di Eljon – fa sapere Giovanni Monti, corporate sales e marketing director consumer di Lucart – L’emozione nei suoi occhi e la gioia condivisa da tutti i suoi familiari e amici sono il motivo per il quale abbiamo deciso di sostenere Make-A-Wish Italia. Speriamo che questo regalo aiuti Eljon a coltivare i rapporti con i suoi coetanei, vivendo appieno la sua adolescenza».

Ed è proprio questo il potere di un desiderio realizzato: la gioia, condivisa e contagiosa, che ne deriva. Come racconta Chiara, Wish-coordinator dell’associazione, «la sorpresa è riuscita alla grande. L’emozione maggiore è stata la felicità di tutta la comunità della residenza nel partecipare alla realizzazione del sogno di Eljon, come se ognuno di loro avesse ricevuto qualcosa». E oltre al regalo c’è la felicità di vedere in azione i propri supereroi preferiti, quelli che di solito vivono soltanto nei fumetti e che invece nella realtà strappano un sorriso grazie alla Onlus Super Eroi Acrobatici, creata da EdiliziAcrobatica. «È stato entusiasmante vestire i panni di Hulk per un giorno e calarci dal tetto per rendere ancora più speciale la giornata di Eljon, consegnandogli il suo smartphone», svela Michele di EdiliziAcrobatica, alias Hulk. La consegna di un telefono è diventata così in qualcosa di straordinario, un’occasione per costruire emozioni e ricordi.

«Quando Eljon è arrivato qui non conosceva una parola di italiano», racconta Tiziana, presidente dell’Associazione genitori per la cura e l’assistenza di bambini affetti da leucemia o tumore (Agbalt), di cui fa parte il Residence dei Girasoli. «Piano piano è cresciuto insieme a noi e al nostro reparto. Si è dimostrato un ragazzo fantastico». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA