Coronavirus, l’addio ad altri sei pensionati

I nuovi positivi sono 45, ma il dato incoraggiante è il calo dei ricoverati: da venerdì a domenica sono scesi da 90 a 80

pisa. In sei non ce l’hanno fatta. Nel silenzio di una corsia d’ospedale o in una Rsa sei pensionati si sono arresi sul fronte del Covid. Alcuni pazienti avevano diverse patologie importanti e nelle ultime settimane sono risultati positivi al coronavirus. L’ultimo bollettino regionale segnala anche 45 nuovi contagiati (17.240 in provincia dall’inizio della pandemia) e il conto dei decessi a 457.

Un dato incoraggiante sono i ricoveri in calo negli ospedali di Cisanello e Santa Chiara. Venerdì i posti letto occupati erano 90 e ieri mattina il numero era sceso a 80. Sono diminuiti solo i degenti ordinari. Restano invariati quelli nelle terapie intensive.


I deceduti

Milena Nencioni, 85 anni, di Ponsacco; Lido Castaldi, 88 anni, e Crescencio Hatulan, 69 anni, entrambi di Pisa; Lia Galletti, 94 anni, di Cascina; Renzo Panicucci, 88 anni, di Riparbella. Un 92enne di San Miniato deceduto in una Rsa di Impruneta.

I ricoverati

All’ospedale di Pontedera su 20 ricoverati uno è in terapia intensiva. Negli ospedali pisani su 80 pazienti sono 15 quelli in terapia intensiva.

I positivi nei comuni

Cascina quattro contagiati, Pisa 20, San Giuliano Terme 5, Vecchiano 2, Bientina, Casciana Terme Lari, Pomarance e Ponsacco uno, Pontedera 3, Castelfranco di Sotto 3, Montopoli e San Miniato uno.

I dati regionali

In Toscana sono 124.951 i casi di positività al coronavirus, 472 in più rispetto a sabato. I nuovi casi sono lo 0,4 per cento in più rispetto al totale del giorno precedente.

I guariti crescono dello 0,4 per cento e raggiungono quota 111.995 (89,6 per cento dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.965.493, 9.469 in più, di cui il 5 per cento positivo.

Sono invece 4.119 i soggetti testati ieri (escludendo i tamponi di controllo), di cui l’11,5 per cento è risultato positivo. I positivi sono 9.101, meno 0,1 per cento rispetto a ieri.

I ricoverati sono 909 (22 in meno rispetto a sabato), di cui 140 in terapia intensiva (1 in più). Ieri si sono registrati 15 nuovi decessi: 7 uomini e 8 donne con un’età media di 84,7 anni.

Sono 8.192 persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (18 in più rispetto a ieri, più 0,2 per cento). —

© RIPRODUZIONE RISERVATA