Altri tre morti per il Covid, lutti a Pisa e a Cascina

Sono 50 i nuovi casi di positività registrati  nella giornata di ieri dalle Asl Ricoveri in calo, soprattutto all’ospedale Lotti di Pontedera 

PISA. Ancora tre morti a causa del coronavirus. Sono Viliano Davini, 83 anni di Pisa, Piero Pardini, 81 anni anch’egli di Pisa, e Mario Vagelli, 77 anni di Cascina.

Sono 50 i nuovi casi di positività al Covid registrati in provincia di Pisa e solo 7 sono relativi al territorio della Valdera, stando ai dati diffusi dall’Asl Toscana Nord Ovest.


Nell’area pisana si sono registrati 34 casi e sono così ripartiti: Calci 1, Cascina 7, Crespina Lorenzana 2, Fauglia 5, Pisa 12, San Giuliano Terme 1, Vecchiano 5, Vicopisano 1.

In Alta Valdicecina Valdera si registrano 8 casi e sono così ripartiti: Montecatini Valdicecina 1, Palaia 1, Ponsacco 4, Santa Maria a Monte 2. Per la zona Valli etrusche 2 casi a Montescudaio e uno a Riparbella. Nei centri dell’Asl Toscana Centro ci sono 6 casi in provincia di Pisa: Montopoli 4, San Miniato 1, Santa Croce sull’Arno 1.

Una buona notizia arriva dall’ospedale Lotti di Pontedera, dove i ricoveri sono in calo: ieri risultavano 22 (sui 30 posti disponibili), l’altro giorno erano 25, mentre sono stabili a 2 le persone ricoverate in terapia intensiva.

Continua anche la campagna della vaccinazione anti-Covid sebbene la quantità dei vaccini non sia elevata e la normativa di carattere nazionale abbia escluso da questo primo step, per esempio, tutti i medici della libera professione.

Nella zona dell’Alta Valdicecina e Valdera all’ultimo aggiornamento fornito dall’Asl erano state fatte 864 somministrazioni. La campagna di vaccinazione va avanti anche oggi. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA