Coronavirus, altre cinque vittime in provincia di Pisa: c'è anche un ex custode della Sapienza

I nuovi contagiati sono 139 (14.134 il progressivo dall’inizio della pandemia) mentre i decessi sono arrivati a quota 272

PISA. Ci sono altre cinque famiglie che piangono un caro scomparso dopo giorni di ricovero ospedaliero da positivo al Covid. I nuovi contagiati sono 139 (14.134 il progressivo dall’inizio della pandemia) mentre i decessi sono arrivati a quota 272.

I deceduti


Alberta Dani, 84 anni, di Pisa; Gina Celandroni, 83 anni, di Calci; Mirio Degli Innocenti, 83 anni, di Cascina, originario di Calci, pensionato dell’ateneo, ex custode alla Sapienza di Pisa; Walter Casati, 73 anni, di Chianni (vedi articolo sotto); Bruno Vincenti, 82 anni, di San Romano di Montopoli (servizio a pag VIII).

I nuovi positivi nei comuni

Calci 5 casi, Cascina 21, Crespina Lorenzana 2, Fauglia 3, Pisa 24, San Giuliano Terme 2, Vecchiano 4, Vicopisano 2, Bientina 4, Buti 7, Calcinaia 6, Capannoli uno, Casciana Terme Lari 8, Palaia 2, Ponsacco 7, Pontedera 9, Santa Maria a Monte 7, Castelfranco di Sotto 11, Montopoli 2, San Miniato 6, Santa Croce sull’Arno 6.

I dati regionali

Sono 908 i casi positivi in più rispetto a sabato (546 identificati in corso di tracciamento e 362 da attività di screening), su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 102.548 unità.

I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,4% e raggiungono quota 56.403 (55% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.557.825, 14.376 in più rispetto a sabato, di cui il 6,3% positivo. Sono invece 6.096 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 14,9% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.942 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 43.544, -3,4% rispetto a sabato. I ricoverati sono 1.868 , di cui 278 in terapia intensiva (1 in meno). Si registrano 38 nuovi decessi: 16 uomini e 22 donne con un'età media di 79,9 anni.

L’età media dei 908 casi odierni è di 48 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più).

Sono 41.676 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (1.524 in meno rispetto a sabato, meno 3,5%). —

© RIPRODUZIONE RISERVATA