Inaugurato il drive-trough di Ospedaletto capace di eseguire 500 tamponi al giorno

Medici e infermieri effettuano i tamponi su due auto in contemporanea nel nuovo drive-through di Ospedaletto foto muzzi

Pisa. Con due “linee” consente di effettuare i test in circa un minuto. Sarà aperto fino a primavera e può lavorare anche la notte

PISA. Resterà attivo almeno fino alla prossima primavera. Una previsione che indica un prolungamento della durata dell’emergenza sanitaria o, almeno, la necessità di eseguire tamponi per almeno altri cinque mesi. In caso di bisogno, il lavoro delle squadre di infermieri schierate dall’Asl Toscana nord ovest nel nuovo drive-through di Ospedaletto sarà prorogato per assicurare il maggior numero di tamponi e uno screening che da ieri si è trasformato in una sorta di catena di montaggio. Un pit-stop sanitario. Capace di produrre due esami ogni due-tre minuti che, a regime, arriverà ad eseguire oltre 500 tamponi al giorno.

È stato inaugurato ieri con un “carico” di 330 tamponi spedito ai laboratori di Cisanello quello che diventerà uno dei più grandi drive-through della Toscana, mettendo fine alle criticità logistiche del punto tamponi allestito nella prima ondata di contagi da Covid nel parcheggio del distretto sanitario di via Garibaldi. Realizzato nell’area expo di Ospedaletto, su un piazzale concesso dalla Regione Toscana messo a disposizione dopo le mancate risposte al bando pubblicato dall’Asl per la ricerca di un capannone o un luogo all’aperto dove realizzare la nuova struttura, il drive-through assicura l’effettuazione di tamponi rapidi antigenici e molecolari, lavorando in contemporanea su due linee che garantiscono rapidità e sicurezza.


Un minuto, in media, la durata di ogni singola operazione, dall’ingresso con la propria auto nella tensostruttura da circa duecento metri quadrati all’uscita. Due le squadre di sanitari impiegate, formate da 2 operatori socio-sanitari e 8 infermieri spalmati su due turni (il primo dalle 7,30 alle 13,30, il secondo dalle 13,30 alle 19,30), che nei prossimi giorni potrebbero aumentare a tre con l’impiego di un numero maggiore di addetti e il prolungamento dell’apertura del centro fino alle 21 per far fronte alla richiesta di tamponi.

Sei, ogni giorno, le spedizioni dei tamponi al centro analisi di Cisanello assicurate dai volontari della Svs. Nei prossimi giorni sarà installata anche la segnaletica dedicata lungo l’intero percorso, mentre due operatori vestiranno i panni dei Teletubbies per garantire un approccio più sereno ai tanti bambini che devono sottoporsi all’esame.

L’apertura del drive-through di Ospedaletto mette anche fine ai problemi logistici, alle code e alle attese che hanno caratterizzato il punto tamponi di via Garibaldi, anche se la delocalizzazione in periferia del centro potrà causare qualche disagio a chi non ha l’auto.

Nelle prossime settimane, la probabile attivazione di un servizio navetta dedicato a chi non può raggiungere in autonomia Ospedaletto, offrirà a tutti la possibilità di sottoporsi al tampone. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA