Virus, la resa di altri nove pazienti positivi. Primo decesso registrato nella Rsa Remaggi

I nuovi contagiati in provincia sono 201 (12214 il dato complessivo), mentre i decessi salgono a 212

I numeri, le storie. Vite che si spengono in un letto d’ospedale. Il bollettino del dolore conta altre nove persone positive al Covid che hanno lasciato questo mondo dopo un ricovero di settimane o pochi giorni. Una fine le accomuna, quella della solitudine. Corpi e sentimenti privati dell’ultima carezza dei propri cari.

I numeri


In provincia i nuovi positivi sono 201 (dato complessivo 12.214) con i decessi arrivati a quota 212.

Gli addii

Giancarlo Chericoni, 85 anni, di San Giuliano Terme (pezzo a destra); Lucia Picchi, 82 anni, di Pisa; Renzo Bracaloni, 84 anni, di Pontedera; Concetta Turini, 90 anni, di Forcoli, Paolo Milano, 71 anni, di Casciana Terme Lari, Aziz Halilovic, 40 anni, di Vicopisano (su di loro altro servizio a pagina XV); Vilma Gavazzi, 85 anni, ospite della Rsa Remaggi di Cascina, è la prima deceduta della struttura dove altri degenti e operatori sono positivi; Fabrizio Gronchi, 72 anni, di Staffoli e Franco Mori, 86 anni, ex politico di San Miniato (per entrambi altro servizio a pagina XVIII).

I positivi nei comuni

Calci uno, Cascina 23, Crespina Lorenzana 2, Pisa 38, San Giuliano Terme 12, Vecchiano 3, Vicopisano 10, Bientina 4, Buti 8, Calcinaia 10, Capannoli 2, Casciana Terme Lari 3, Palaia uno, Peccioli 2, Ponsacco 7, Pontedera 10, Santa Maria a Monte 11, Volterra uno, Castelfranco di Sotto 7, Montopoli Valdarno 15, San Miniato 19, Santa Croce sull’Arno 9.

Remaggi: primo decesso

La signora Gavazzi era all’istituto Remaggi da tempo. Ieri pomeriggio il decesso dopo essere stata trovata positiva al Covid. Nella struttura di San Lorenzo alle Corti i contagiati non sono solo gli anziani, ma anche gli operatori socio-sanitari. La direzione ha subito avviato procedure di isolamento per gli ospiti positivi e richiesto all’Asl una campagna di tamponi continua per contenere e controllare la diffusione del virus che in altre Rsa ha colpito più duro.

I dati regionali

Sono 1.972 in più rispetto a mercoledì (1.304 identificati in corso di tracciamento e 668 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 88.677 unità. I nuovi casi sono il 2,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 1.972 casi è di 49 anni circa (il 12% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più). I guariti crescono del 6,2% e raggiungono quota 32.480 (36,6% dei casi totali). Sono 8.244 i soggetti testati ieri (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 23,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 54.124, +0,03% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.101 (14 in più rispetto a ieri), di cui 287 in terapia intensiva (5 in più). Sono stati 52 i decessi. —



 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi