Allarme sicurezza: "Attenti a due uomini su una Peugeot grigia armati di grimaldello"

Pattuglie delle forze dell’ordine in piazza Belvedere a Tirrenia

Furti e scassi sul litorale, il deputato Ziello (Lega) fornisce l’identikit in un’interrogazione al ministro degli Interni

TIRRENIA. Due giovani nordafricani che girano a bordo di una Peugeot grigia, ripresi dalle telecamere armati di grimaldello ed a volto scoperto. Questo l’identikit che il deputato Edoardo Ziello (Lega) ha evidenziato nella sua interrogazione al ministro degli Interni riguardo agli episodi di furto che si stanno verificando sul litorale di Pisa. «È dall’inizio dell’estate - scrive Ziello - che il litorale pisano è preso di mira da bande di ladri e vandali che continuano a compiere furti e razzie a danno dei locali della riviera, ma anche in abitazioni private. In particolare, in zona da tempo opererebbero due giovani stranieri, sembra di origine nordafricana, che si spostano a bordo di una Peugeot grigia, inquadrati più volte dalle telecamere armati di grimaldello e addirittura a volto scoperto».

«Come segnalato anche dal portavoce di Cna Benessere alla stampa - aggiunge il deputato - nonostante d’estate la popolazione sul litorale triplichi, gli agenti a disposizione sono pochissimi e spesso vengono chiamati a supporto dei colleghi in città, lasciando però così scoperto e senza adeguato presidio tutta la riviera pisana. Difatti, nonostante la caccia serrata da parte delle forze dell’ordine, anche se in carenza di organico, ad oggi gli autori dei furti e delle rapine messe a segno sulla costa non sono ancora stati arrestati e gli stessi ormai si fanno riprendere indisturbati dalle telecamere anche a volto scoperto. I malviventi ormai imperversano ogni notte, mettendo a segno uno o più colpi e spaccando quel che trovano con estrema rabbia». Il deputato elenca gli episodi che hanno riguardato, ad esempio, un parrucchiere di Marina, il ristorante Moby Dick ed il Bagno Calypso.


Ziello ricorda al ministro Luciana Lamorgese di aver già fatto altre interrogazioni facendo presente «la necessità di intervenire urgentemente ed implementare i servizi di sicurezza in zona, anche per non vanificare gli sforzi che faticosamente l’amministrazione comunale sta facendo per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica in città». Di conseguenza, l’interrogazione conclude chiedendo «se il ministro sia a conoscenza di quanto in premesse e quali iniziative intenda adottare nell’immediato per garantire un costante pattugliamento e controllo del litorale pisano».