Arte in strada per battere la crisi con la bellezza

Al via l’allestimento di “ManifestarTe”,  progetto promosso dal Liceo Russoli 

l’evento

Una mostra a cielo aperto per le strade del centro storico. Aprirà al pubblico la prossima settimana “ManifestarTe”, il nuovo progetto promosso dal liceo Russoli di Pisa insieme al Comune e all’Associazione Italiana Persone Down di Pisa. Moltissimi gli artisti, dai giovani ai meno giovani, che hanno voluto aderire al bando con una propria opera, tra pittura, grafica e arte fotografica, che dalla prossima settimana potranno essere ammirate affisse sui pannelli giganti allestiti nelle principali strade cittadine. Una idea nata nel periodo del lockdown, grazie alla tenacia di Chiara Ceccarelli, ex alunna del Russoli che tramite la Rete ha voluto lanciare questa idea. «Un progetto – racconta – nato sull’onda di esperienze maturate in altre città e che anche a Pisa è piaciuto molto. Con la nostra idea abbiamo voluto dare la possibilità a molti artisti di farsi conoscere attraverso le loro opere che potranno essere ammirate in spazi inediti del centro storico. Tra loro anche alcuni artisti che fanno parte dell’Associazione Italiana Persone Down di Pisa che hanno sposato fin da subito la nostra idea per aprirsi alla città con la loro fantasia e professionalità. La mostra sarà composta da 150 opere, tutte a tema libero, che ci auguriamo, in questo periodo difficile per tutti, possano arricchire il panorama artistico cittadino». A dare una mano al progetto anche l’assessore alla cultura Pierpaolo Magnani. «Come amministrazione comunale – ha spiegato Magnani – abbiamo deciso fin da subito di aderire all’idea di Chiara Ceccarelli e del liceo Russoli e grazie al contributo della Sepi sarà possibile esporre le opere in città senza il pagamento di alcuna tassa per l'occupazione di suolo pubblico». Un progetto attraverso il quale sarà possibile promuovere la cultura e l’arte in maniera popolare, sia perché viene data la possibilità agli artisti di diffondere liberamente la propria opera, sia perché tutti i cittadini potranno ammirare le creazioni senza dover pagare un biglietto.


Un’idea alla quale ha dato il loro contributo anche una commissione interna di docenti del liceo Russoli, composta da Bianca Wolkenstein Braccini, vicepreside del corso serale, e da Franco Salvadori,che hanno avuto il compito di selezionare e catalogare le opere in mostra. Un lavoro non semplice visto il quantitativo di materiale inviato. Ma le novità non finiscono qui. Sempre grazie al sostegno del liceo e all’idea di Chiara Ceccarelli, la scuola superiore tramite il proprio sito creerà una pagina dedicata alla mostra itinerante per le strade della città. Una sorta di mappa che permetterà a chi lo desidera di conoscere nel dettaglio dove sono esposte le opere, ma nello stesso tempo ammirarle anche attraverso il monitor. Tra i promotori di questa galleria a cielo aperto anche l’Associazione Italiana Persone Down di Pisa, con il suo coordinatore Mattia Benassi, che si occupa dello sviluppo delle autonomie sociali e dell’inserimento sociale di persone affette da sindrome di Down che ha voluto dare un suo fattivo contributo all'iniziativa con la partecipazione di alcuni artisti, tra i suoi soci, che per l’occasione con colori e idee si sono voluti mettere in gioco. — R.g.