Rogo Monte Serra, la Cassazione su Franceschi: «Confessione attendibile»

L’avvocato aveva negato la genuinità del racconto del cliente a causa dello stress. La Suprema Corte ricorda «l’alibi concordato con i familiari per collocarlo altrove»