Muore a 36 anni soffocato da un boccone dopo la Maratona di Pisa

Aveva finito la corsa e si era fermato a mangiare con gli amici quanto ha avuto il malore: inutili i tentativi di soccorso

PISA. Un uomo di 36 anni, poliziotto di nazionalità maltese, Ryan Paul Tonna, è morto alla fine della Maratona di Pisa. Aveva finito la corsa e si era fermato a mangiare quanto ha avuto un malore, alle 13,40. Immediati quanti inutili i soccorsi del 118. È successo in piazza dell’Arcivescovado sabato 15 dicembre. La polizia è intervenuta sul posto e si sta occupando delle indagini. Le cause della morte sono da accertare.

Da quanto è stato spiegato, ma si tratta di una prima ricostruzione, la vittima dopo la corsa è andata a pranzo con gli amici. Sarebbe rimasto soffocato da un boccone, anche se chi era insieme a lui ha cercato di aiutarlo, correndo fuori dal locale in cerca dei soccorritori che erano vicino alla piazza dove è avvenuta la tragedia .

La sua documentazione sanitaria, richiesta dagli organizzatori al momento dell'iscrizione, è già stata fornita alla polizia che ha avviato le indagini e secondo quanto si è appreso tutte le certificazioni mediche sarebbero in regola.