Logli dal carcere cambia avvocato

Antonio Logli e a destra l'avvocato Roberto Cavani

Ingaggiato un legale di Massa, esaurito il mandato con Cavani

PISA. Prima l’affiancamento allo storico legale che risale ai giorni successivi all’arrivo nel carcere di Massa. Poi il mandato unico. Antonio Logli ha un nuovo avvocato. Si chiama Enrico Di Martino, appartiene al Foro massese e nel suo curriculum ci sono processi per mafia e omicidio. È una mossa a sorpresa quella dell’ex impiegato del Comune di San Giuliano Terme, in carcere dal 10 luglio per scontare la condanna a 20 anni per l’omicidio e la distruzione del cadavere della moglie, Roberta Ragusa, sparita nel nulla nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012.

L’avvocato Roberto Cavani è stato al fianco di Logli fin dal primo giorno in una storia che il marito di Roberta continua a sentire come ingiusta per l’esito dei tre gradi di giudizio che lo hanno riconosciuto colpevole di un delitto senza cadavere. Lunedì Cavani era in carcere a Massa per consegnare a Logli le 47 pagine di motivazioni scritte dalla Cassazione in cui si spiega perché al di là di ogni ragionevole dubbio è lui l’assassino di Roberta Ragusa  

La guida allo shopping del Gruppo Gedi