Il Tirreno apre ai lettori le antiche mura di Pisa: le meraviglie della città in una visita esclusiva

Ecco il tour degli abbonati alla nostro comunità nel camminamento in quota in collaborazione con Coopculture, Cooperativa Itinera e Promocultura 

PISA. Il giornale lo fanno i suoi lettori. È lo spirito di “Noi il Tirreno”, la serie di iniziative che il nostro quotidiano dedica agli abbonati web e allo sfoglio digitale. Un progetto che domenica ha fatto tappa a Pisa con una visita esclusiva alle antiche mura di Pisa e al camminamento in quota restituito alla città e ai turisti da poco più di un anno. Un’opportunità gratuita per i lettori resa possibile grazie al Tirreno e a Coopculture, Cooperativa Itinera e Promocultura che costituiscono l’associazione di imprese che gestisce il percorso lungo 3 chilometri, a 11 metri di altezza, e che si snoda da piazza dei Miracoli a piazzetta del Rosso.

Un’esperienza unica resa ancora più esclusiva dall’omaggio fatto ai lettori presenti da Viola Ferretti, la guida che li ha accompagnati nella camminata. Vale a dire l’apertura straordinaria della Torre Santa Maria, di norma non visitabile al pubblico. Una chicca che ha reso ancora più straordinaria la visita a cui hanno partecipato alcuni nostri abbonati: Federica Barabotti, Monica Pacchini, Flora Colzi, GuidoPerfetti, Aldo Poli, Franco Morelli, Dinora Mambrini, Laura Borrini, Franco Monica e Mariantonia Lozzesi.


Insieme a due giornalisti della redazione di Pisa- Pontedera, Giuseppe Boi e Sabrina Chiellini, e al condirettore editoriale del gruppo Gedi, Luigi Vicinanza, i nostri abbonati hanno scoperto uno dei camminamenti più belli del mondo. Guidati, anzi presi quasi per mano, dalla già citata Viola Ferretti hanno effettuato un tour che ha fornito una prospettiva inedita di Pisa. Uno sguardo esclusivo partito da una dei luoghi più famosi della Toscana e d’Italia, piazza dei Miracoli col duomo, il battistero e la torre pendente, per arrivare in luoghi ai più sconosciuti che hanno mostrato il dietro le quinte della città: gli orti e i giardini privati aderenti alle mura, la torre piezometrica del complesso Marzotto, piazza delle gondole, porta a Lucca, porta di San Zeno e piazzetta Del Rosso. Un’inedita visione dall’alto di luoghi fino a poco tempo fa nascosti ai turisti e semisconosciuti anche ai pisani oppure non apprezzati e apprezzabili in tutta la loro bellezza sebbene di transito quotidiano.

La passeggiata tra le meraviglie di Pisa viste dall’alto è stato un antipasto del dicembre sulle mura organizzato da Coopculture, Cooperativa Itinera e Promocultura. Già ieri alla Stazione Leopolda, all’interno dell’evento “La Stazione incantata”, c’è stato un laboratorio creativo che permetterà ai partecipanti di realizzare speciali palline di Natale che saranno esposte, per tutto il mese di dicembre, all’interno dell’ingresso delle Mura alla Torre Piezometrica. Altre promozioni speciali sono in programma per la Pisa Marathon del 15 dicembre. Un’ulteriore visita guidata esclusiva sarà organizzata anche domenica 22 dicembre, mentre per gli ultimi giorni dell’anno è previsto un gran finale a sorpresa.

Per quel che riguarda le iniziative di “Noi il Tirreno”, invece, vi invitiamo a visitare l’apposita sezione sul nostro sito con altre sorprese a Pisa e nel resto della Toscana dedicate ai nostri abbonati.