Sul Litorale colori, sapori e musica dell’America Latina con Marina Slow

marina. I ritmi e i sapori dell’America Latina ospiti dell’ottava edizione di Marina Slow, la festa eco-gastronomica organizzata a Marina di Pisa dal Circolo Il Fortino e da Slow Food Toscana, con la collaborazione dell’associazione italo-brasiliana Encontro, dell’associazione Italia-Cuba e della Cia (La spesa in Campagna). Dal 21 al 27 agosto nello storico presidio delle tradizioni marinesi, diretto da Fabiano Corsini, si parlerà infatti spagnolo e portoghese, in un viaggio tra paesi come Cuba, Messico, Colombia e Brasile.

“Buono, pulito e giusto”: queste le parole d’ordine per il cibo che verrà servito nelle tre cucine della festa: l’osteria del Fortino, con il pesce a chilometro zero; il bistrot dell’America Latina, con un paese diverso ogni giorno (mercoledì Cuba, giovedì Messico, venerdì e sabato Brasile, domenica Cuba, lunedì Colombia, martedì Messico); il Marina Slow Street Food, con piatti prelibati come il panino col polpo.


Si tratterà di una edizione “plastic free”, che vuole essere una ulteriore e tappa per la lotta contro la plastica monouso e a favore della protezione dell’ambinete. «Grazie alla collaborazione con Unicoop Firenze e WaterPlanet Service - spiegano i promotori dell’evento - durante la festa si useranno solo stoviglie ecosostenibili e si somministrerà acqua a chilometri zero, servita in bottiglie di vetro».

Non mancheranno occasioni di riflessione e anche di divertimento: ogni giorno alle 18 con gli Aperilibro ci sarà la presentazione di un libro, alla presenza degli autori, oltre a laboratori di balli latino americani, mostre fotografiche e assaggi.

Ogni sera alle 21 un dibattito o una conferenza, e per finire, uno spettacolo o un concerto.

L’apertura della rassegna è in calendario mercoledì 21 alle 18,30. In quell’occasione sarà inaugurato anche l’affresco nel giardino del circolo: è un omaggio a Ernesto Che Guevara realizzato da studenti del Liceo Artistico di Pisa Russoli. Ad aprire lo sopazio confronti sarà un dibattito (alle 21) su “Cibo, agricoltura contadina, sovranità alimentare”, dialogo con Maurizio Gioli (agronomo), Fabrizio Manfredi (ambientalista), Silvia Rolandi (Slow Food), Franco Cioni (Unicoop Firenze), Stefano Berti (Confederazione Agricoltori). Alle 22 il concerto inaugurale con Voices in the Wind. Tra gli spettacoli da segnalare giovedì 22 “Marcovaldo Punk” di Pilade Cantini, con l’autore e Marco Azzurrini, sabato 24 il concerto di musica brasiliana con il cantautore e chitarrista Ton Ramos, domenica 25 Giuditta Scorcelletti e Maurizio Geri in concerto con un tributo a Violetta Parra, martedì 27 “La marmellata di Fabio ed Elena” comici vincitori del talent “Marmellata”. —