Gioco del Ponte, trionfa Tramontana per 4-2

Uno dei combattimenti di questa edizione del Gioco del Ponte

Non è stato necessario il ricorso alla bella dopo l'affermazione di San Michele su San Martino al sesto combattimento durato oltre 21 minuti

PISA. Ha vinto Tramontana l’edizione 2019 del Gioco del Ponte. Questo lo sviluppo della sfida preceduta dal solito spettacolare corteo delle Parti, con il Corteo dei Giudici composto da 77 figuranti e 7 cavalli, mentre Tramontana e Mezzogiorno sui lungarni hanno fatto sfilare ognuna 324 figuranti e 17 cavalli.

1° combattimento: la Parte di Mezzogiorno sceglie i Leoni. Tramontata risponde con Santa Maria che vince in 6'07''.

2° combattimento: la Parte di Tramontana sceglie San Francesco. Mezzogiorno risponde con San Marco che prevale in 8'34''.

3° combattimento: la Parte di Mezzogiorno sceglie I Dragoni. Tramontana risponde con i Satiri che vincono in appena 43''.

4° combattimento: la Parte di Tramontana sceglie Calci. Mezzogiorno risponde con Sant'Antonio che vince in 9'13''.

5° combattimento: la Parte di Mezzogiorno sceglie i Delfini. Tramontana risponde con i Mattaccini che vincono in 4'30''.

6° combattimento: la Parte di Tramontana sceglie San Michele. Mezzogiorno risponde con San Martino. San Michele s’impone dopo 21’04''.

Il Palio della Vittoria assegnato alla Parte vincitrice è dedicato ai 920 anni della Prima Crociata (1099-2019) e rappresenta due immagini. La prima, in alto, la conquista di Gerusalemme cui partecipò anche la Repubblica di Pisa, e la seconda, in basso, è la riproduzione di un’immagine del Gioco del Ponte del XVII secolo.  In mezzo una pergamena con la dicitura “Gioco del Ponte 29 giugno 2020 s.p.”.  Il Palio della Vittoria è stato realizzato da Lorenzo Davini che ha inserito in posizione centrale la pergamena come richiamo al momento dell’atto di sfida, da cui tutto il Gioco prende il via.