Amministrative, il centrosinistra sfiora il jackpot in provincia di Pisa

Lo spoglio per sindaci e consiglieri comunali fa sorridere il Pd che conquista 17 amministrazioni su 22 nei Comuni sotto i 15mila abitanti. San Giuliano Terme va al primo turno a Sergio Di Maio che esulta: "Sono l'unico Di Maio che batte Salvini". Ballottaggio con il Pd in testa a Pontedera, Ponsacco e San Miniato

PISA. A spoglio ancora in corso, buone notizie per il centrosinistra dai 26 Comuni in cui si rinnovano le amministrazioni comunali in provincia di Pisa. Nei Comuni sotto i 15mila abitanti conquista 17 amministrazioni su 22 e le restanti 5 vanno tutte a liste civiche di cui solo una vicina al centrodestra. Ballottaggio con il Pd in testa a Pontedera, Ponsacco e San Miniato. Rieletto al primo turno Sergio Di Maio a San Giuliano Terme.

DI MAIO CONFERMATO A SAN GIULIANO TERME. "Sono l’unico Di Maio che ha battuto Salvini. Il Capitano può accomodarsi in panchina”, sono le prime parole di Sergio Di Maio che festeggia già al primo turno la rielezione a sindaco di San Giuliano Terme. Il sindaco uscente Pd ottiene la conferma con il 54,4% dei voti. Antonio Casucci (centrodestra) è secondo con il 30,76%, Luigi Vitielli (M5s) terzo con l'9,3%, Elisabetta Mazzarri e Marcello Masini (Liste civiche) rispettivamente con il 4,1% e il 2%

CENTROSINISTRA AI BALLOTTAGGI IN VANTAGGIO. Si va al ballottaggio negli altri 3 Comuni sopra i 15mila abitanti. In tutti è avanti il centrosinistra. A Pontedera è avanti Matteo Franconi al 47,2% seguito da Matteo Bagnoli (centrodestra) con il 38,5%. Fabiola Toncelli e il Movimento 5 stelle non vanno oltre l'11,3%, mentre Ilicia Di Ienno (Rifondazione Comunista) e Simone Turrini (lista civica) si fermano rispettivamente all'1,7% e all'1,3%. A Ponsacco il primo turno si chiude con in testa Francesca Brogi con il 46,7%. Sfiderà tra due domeniche Federico D'Anniballe che ottiene il 36,5% con il centrodestra. Il M5s e Gianluigi Arrighini si fermano all'11,8%, Francesca Martini al 5%. Simone Giglioli è infine avanti a San Miniato: ottiene il 45,9% e sfiderà tra due settimane Michele Altini (centrodestra) che partirà dal 31,8%. Manola Guazzini (lista civica) ottiene il 22,2% dei consensi.

COMUNI SOTTO I 15MILA ABITANTI. Il successo del centrosinistra si conferma in particolare nei Comuni con meno di 15mila abitanti: su 22 amministazioni da rinnovare, ben 17 vanno al Pd e 5 sono liste civiche. Di queste solo una è considerata vicina al centrodestra

Matteo Ferrucci è il nuovo sindaco di Vicopisano. Supera con il 63,5% Roberto Orsolini del centrodestra (25,34%) e Massimo D'Andrea del M5s (11,15%). Marco Gherardini è primo cittadino a Palaia: il candidato del centrosinistra vince con il 77% dei voti, ferma al 23% Antonella Scocca. Festeggia anche Giulia Deidda a Santa Croce sull'Arno: supera con il 52,3% Alessandro Lambertucci (47,7).

Massimiliano Ghimenti è primo cittadino di Calci superando con il 76,1% Serena Sbrana. Gabriele Toti è invece eletto con il 42% dei voti a Castelfranco di sotto, raggiungono il 39,3% Monica Ghiribelli (centrodestra) e il 18,7% Luca Trassinelli (M5s). Mirko Bini con il 57% ha vinto a Terriciola su Matteo Arcenni (43%).

A Calcinaia il primo cittadino per il prossimo mandato amministrativo sarà Cristiano Alderigi che, con il 43,7%, batte Marco Buggiani (centrodestra) che raggiunge il 29,4% e Valter Picchi (lista civica) con il 26,9%. Claudia Manzi vince a Casale Marittimo: ottiene il 70,9% contro il 29,1% di Lorenzo Villani. Mirko Terreni è sindaco a  Casciana Terme Lari con l'80%, Giacomo Santi a Volterra ottenendo il 44,4% contro il 33,1% di Roberta Benini e il 22,5% di Paolo Moschi.

Arianna Cecchini conquista Capannoli con il 58,4% dei voti su Antonio Nanna (24%) e Barbara Giuntini (17,6%). Thomas D'Addona vince col 60.2% la sfida con Sergio Toncelli a Crespina Lorenzana, mentre Alessio Barbafieri trionfa a Lajatico con l'88,3% su Roberto Ticciati. A Peccioli è eletto Renzo Macelloni (54,9%) che supera Magdi Nassar. Simona Fedeli vince con il 56,2% la sfida di Montescudaio con Andrea Sarti.

Dopo un testa a testa fino all'ultima scheda va al centrosinistra anche Montopoli in val d'Arno: Giovanni Capechi ottiene il 34% e supera Silvia Squarcini (Lega e Fratelli d'Italia) che si ferma al 33%; seguono Massimo Tesi (13,6%), Maria Vanni (12,4%) e Francesco Sale (7%). Anche  Alberto Lenzi ha vinto a Fauglia superando con il 57,7% Olga Bardi della Lega (28,7) e Antonio Lombardo (13,6% con una lista civica).

Per quel che riguarda i Comuni che sono stati assegnati a primi cittadini espressione di una lista civica è da segnalare la vittoria di Giacomo Tarrini che, dopo aver superato lo scoglio del 50% più uno dei votanti, è stato eletto con un consenso che va oltre il 77% a Chianni che evita così il rischio del commissariamento. “È stato premiato il lavoro degli ultimi cinque anni, grande la nostra soddisfazione. Ringrazio chi ha creduto nel nostro progetto civico”. Eletto con il 69% anche Francesco Govi a Monteverdi Marittimo contro il 31% di Alessio Anselmi. Alberto Ferrini, in una lista civica vicina al centrodestra, è eletto a Castelnuovo Val di Cecina con il 55,1% davanti a Roberta Vichi (29,9%) e Nicola Gualerci (5%). Le liste civiche vincono anche a Guardistallo, con Sandro Ceccarelli (69,2%) che batte Giuseppe Agostini (30,8%), e a Pomarance con Ilaria Becci eletta primo cittadino ottendendo il 54,5% dei voti rispetto al 32,2% di Linda Sozzi e il 13,33% di Ilaria Cavicchioli.