Ancora senza nome la 24enne trovata morta 4 anni fa in Arno

Pisa: è di origini nigeriane e in tasca aveva un biglietto francese dell'alta velocità. Ritrovata nel 2015 vicino al pontile del cantiere navale Arno vecchio, nessuno ha reclamato la salma ed è stata sepolta dalla pubblica assistenza

PISA. Il suo corpo è stato ritrovato in Arno poco più di 4 anni fa. È stata sepolta a Pisa lo scorso mese di agosto, nonostante pisana non fosse. Nessuno ha reclamato la salma della giovane nigeriana che il 18 marzo del 2015 è stata rotrovata morta vicino al pontile del cantiere navale Arno vecchio. Così al suo funerale ha provveduto la Pubblica assistenza che, anche in forza di una convenzione con il Comune, dà sepoltura ai morti che nessuno vuole più perché abbandonati e indigenti, o semplicemente soli.

Solo nel 2018 queste particolari esequie funebri sono state 14. Tra questi la 24enne nigeriana ritrovata morta in Arno. Il fiume aveva restituito il suo corpo dopo giorni. Indossava un paio di stivali, jeans, un maglione marrone e un giubbotto scuro in cui è stata ritrovato, quasi integro ma leggibile, un biglietto ferroviario francese dell’alta velocità. Dà lì sono partite le indagini: i sopralluoghi, l'autopsia, le varie ipotesi investigative che non trovano riscontro. E, soprattutto, nessuno che chieda notizia della 24 enne.

Tant'è che il 7 agosto dell'anno scorso la Pubblica assistenza di Pisa, ottenuto il via libera, ha provveduto alla sepoltura.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi