Caso "bigliettopoli": autisti dal giudice per impugnare i licenziamenti e tornare in azienda

Pisa, la reazione degli otto “cacciati” per la cresta sui ticket. Il legale: «Assenza di reato e disparità di trattamento»