C’è anche Tombolo dock nel piano delle opere

PISAQuella ferrata non sarà l’unica strada dove transiteranno armi, munizioni ed altri materiali. Per alimentare i depositi dell’installazione militare, Camp Darby potenzierà anche il cosiddetto...

PISA

Quella ferrata non sarà l’unica strada dove transiteranno armi, munizioni ed altri materiali. Per alimentare i depositi dell’installazione militare, Camp Darby potenzierà anche il cosiddetto Tombolo Dock, la banchina in uso all’enclave a stelle e strisce usata per la ricezione e la spedizione di materiale (anche bellico) attraverso il Canale dei Navicelli. Costruita nei primi anni Ottanta, la struttura - l’unica nel suo genere presente nell’Italia centro-settentrionale - sarà sottoposta a vari interventi di restyling, per aumentarne la sicurezza e l’efficienza. L’attuale banchina non è più in grado di sostenere il peso della gru (formata da quattro bracci) che serve a sollevare i contenitori di acciaio (in cui sono collocati i materiali) dalle chiatte sulle quali sono trasportati dal porto di Livorno per poi posizionarle sui camion e trasferirle alle riservette della base (in caso di spedizione, i materiali seguono invece il percorso inverso). «Condizione - specifica il progetto di restyling - che ha un grave impatto sull’efficienza operativa con il conseguente allungamento dei tempi di ciascuna missione di movimentazione delle munizioni». La banchina ha una forma triangolare ed è lunga circa 150 metri. È costituita da due piattaforme di cemento armato di circa 32 metri di lunghezza, che saranno sostituite con due nuove pedane che ospiteranno le gru per il carico e scarico dei materiali. Interventi che, secondo il progetto, serviranno ad aumentare anche i livelli di sicurezza del traffico commerciale lungo il Canale dei Navicelli. — D.R.