Una cellula Isis sotto la Torre

I controlli dei militari alla Torre; nei riquadri, dall'alto in basso: Nafaa Afli, Bilel Chihaoui, Wael Labidi

L’indagine partita da Torino: in 5 sotto accusa. Due sono a Pisa ma non possono finire in carcere a causa di un cortocircuito giudiziario. I foreign fighters partiti dalla Toscana, i post degli amici per celebrarli, il cous cous portato alla moschea per festeggiarne il martirio: ecco le tracce lasciate dai tunisini