Un altro allenamento tutto in autogestione

La squadra a San Piero: c’era anche Colombatto. Le voci di mercato

PISA. La squadra si è ritrovata ieri pomeriggio a San Piero a Grado e continua ad allenarsi in piena autogestione. Il gruppo, che ha goduto di un giorno e mezzo di riposo per il rinvio della gara contro la Ternana, si è presentato alla spicciolata al campo. Un ritrovo deciso solo ieri mattina dal gruppo che doveva riprendere ufficialmente la preparazione oggi, ma che ha voluto anticipare di un giorno il lavoro. Al centro sportivo di San Piero a Grado ieri pomeriggio c’era una cinquantina di tifosi. Tra i supporter nerazzurri c’è cauto ottimismo su quello che potrà accadere. Tutti attendono notizie su quello che potrà avvenire. Alla seduta di ieri c’era anche Santiago Colombatto, è arrivato al centro sportivo insieme a Nacho Varela. Non c’erano il portiere Ujkani, Golubovic, Sanseverino e Longhi, mentre Tabanelli e Polverini hanno continuano le cure presso la casa di cura di San Rossore. Insomma, per il momento il gruppo tiene botta, anche i giocatori sono in attesa della svolta societaria e del ritorno di Gattuso. Ma bisogna fare in fretta perché tra poche ore chiude il mercato e se la trattativa non andasse nel verso giusto come tutti auspicano molti giocatori potrebbero lasciare Pisa. A Scognamiglio e Merkel infatti potrebbero aggiungersi Colombatto, cercato dal Trapani, e Verna, su cui c’è l'interessamento della Salernitana. Ma anche il portiere Ujkani è ambito da almeno tre quattro club che potrebbero approfittare della crisi societaria del Pisa. Il gruppo, seguito dal preparatore atletico, ha svolto un vero allenamento con corsetta iniziale, stretching e partitella a campo ridotto, poi tutti sotto la doccia e pronti a riprendere la strada di casa nella speranza che oggi sia il giorno decisivo che ridia al gruppo il suo condottiero Rino Gattuso.

Gli avversari. Se tutto andrà come deve, domenica il Pisa giocherà contro il Novara ad Empoli. Il tecnico dei piemontesi, Boscaglia, si è detto soddisfatto ma allo stesso tempo rammaricato dopo il pareggio contro il Trapani giunto negli ultimi secondi di gara: «Una buona prestazione, il secondo tempo ha visto una sola squadra in campo anche se potevamo fare di più in fase realizzativa. Il gol ci ha penalizzati oltremodo per quanto espresso in campo, lavoreremo su questo per evitare di subire altri gol così. Il primo gol è una fotocopia di quello che abbiamo subito in Coppa Italia contro la Juve Stabia, mentre il secondo è figlio di un errore su una rimessa laterale: abbiamo lasciato giocare e ci hanno puniti. Ci metteremo subito al lavoro per evitare disattenzioni del genere in futuro. Buzzegoli è entrato quando il centrocampo del Trapani aveva esaurito le energie e potevano esserci spazi per la nostra manovra. Sono molto contento della prestazione di Bolzoni che ha fatto molto in fase di sacrificio. Abbiamo lavorato molto, in fase difensiva, anche con il rientro di Sansone. Dobbiamo adattarci senza perdere la nostra anima di gioco. Stiamo passando molto tempo insieme e il lavoro fa sì che i meccanismi inizino a girare. Abbiamo delle individualità importanti e stiamo cercando di amalgamare il gruppo. Dobbiamo limare qualche piccola imperfezione: dopo un secondo tempo come quello giocato dispiace non vincere». Il Novara è peraltro ancora molto attivo sul mercato. Attraverso il proprio sito ufficiale, il club piemontese ha annunciato l’arrivo di Filippo Romagna, giovane difensore classe 1997, prelevato dalla Juventus a titolo temporaneo con diritto d’opzione. Il Novara è anche vicino a chiudere la trattativa per il centravanti classe 1994 del Maribor, Bajde. Il centravanti è uno dei punti fermi della nazionale under 21 slovena e dunque un rinforzo di spessore per la serie B.

Il Pisa in tv. Questa sera alle ore 21,30 su Granducato Tv “Speciale Ac Pisa”. Ospiti e collegamenti con i protagonisti della vicenda societaria.

Antonio Tognoli

©RIPRODUZIONE RISERVATA