Pisa, ancora minacce all'assessora Veronica Poli

Una busta contente proiettili è stata recapitata a casa dell'esponente della Lega

PISA. Una busta contenente proiettili è stata recapitata nei giorni scorsi a casa dell'assessora al Welfare del Comune di Pisa, Veronica Poli. E' quanto si apprende da ambienti investigativi. Già in passato Veronica Poli aveva ricevuto lettere minatorie in municipio quando ancora svolgeva il suo ruolo di consigliera comunale eletta con la Lega. 

Da novembre l'esponente del carroccio è diventata assessora, prendendo il posto della defunta Gianna Gambaccini di cui è stata la più stretta e fidata collaboratrice. Veronica Poli aveva ricevuto le prime minacce a settembre 2021 quando le erano stati recapitati due volte in Comune biglietti anonimi raffiguranti, rispettivamente, la prima volta una bomba con la scritta "boom " e la seconda una pistola con la scritta "P38". Nei mesi successivi l'assessora è stata destinataria di altre buste minatorie, alcune contenenti proiettili. Sugli episodi indaga la Digos