Il cadavere di una donna ritrovato tra gli scogli a Bocca D'Arno

Era scomparsa da due giorni da casa e i familiari si erano rivolti alle forze dell'ordine. Aveva 57 anni

PISA. L'hanno vista per prima alcuni pescatori che si trovavano ieri sera, venerdì 3 dicembre, in zona Bocca d'Arno: il cadavere di una donna sugli scogli. Erano circa le 23.30 quando è stato dato l'allarme e sul posto sono arrivati i carabinieri.

La donna, proveniente da fuori provincia, era scomparsa da alcuni giorni (la mattina del 2 dicembre) e non aveva dato più sue notizie. Del suo allontanamento erano state avvisate le forze dell'ordine che stavano ricostruendo i suoi movimenti negli ultimi giorni. La donna ha 57 anni e secondo la denuncia di scomparsa si era allontanata volontariamente sulla sua auto, non portando con sé né cellulare né borsa.

Un primo esame esterno del cadavere, poi trasportato all'Istituto di medicina legale in attesa dell'autopsia, avrebbe rivelato che il corpo è rimasto in acqua alcune ore prima di rimanere incastrato sugli scogli dove ieri sera intorno alle 23.30 è stato notato da alcuni pescatori che hanno immediatamente dato l'allarme.

Sul ritrovamento stanno lavorando i carabinieri. L'ipotesi più accreditata è che si tratti di un suicidio.

I familiari della donna avevano denunciato la scomparsa e si erano rivolti anche alla trasmissione "Chi l'ha visto?". Hanno riferito che la donna era uscita di casa alle 10 di giovedì 2 dicembre senza più farvi ritorno. Si era allontanata a bordo della sua Mazda 5 color argento portando con sé solo il portafogli con i documenti ma non il telefono cellulare.