Due milioni per le scuole superiori in provincia di Pisa

Soldi per la manutenzione ordinaria degli edifici. Nell'elenco anche l'Isa di Cascina.

PISA. Oltre due milioni di euro in più per la Provincia di Pisa, risorse che consentiranno maggiori interventi a favore del territorio, in particolare per quanto concerne l’edilizia scolastica. Nella seduta del consiglio provinciale è stata approvata una manovra di aggiustamento del bilancio di previsione 2021-2023, approvato lo scorso 23 dicembre. «Sono giunte alle Province risorse dal ministero dell’Interno per l’esercizio delle funzioni fondamentali. Alla Provincia di Pisa nello specifico sono arrivati 1.637.971,83 euro oltre ad altre entrate specifiche che hanno determinato la necessità di apportare variazioni al bilancio di previsione. Un totale di oltre 2 milioni di euro che ci consentiranno di effettuare servizi sempre migliori», dice il presidente Massimiliano Angori. «Il conferimento di queste nuove risorse al nostro ente - prosegue - sottolinea, semmai ve ne fosse necessità, il ruolo importante delle Province, oggi più che mai visto il clima di pandemia, e quanto gli enti territoriali e al servizio delle comunità siano sempre più importanti e fondamentali nell’esercizio delle proprie funzioni, ma anche nel ruolo di coordinatori delle esigenze macroterritoriali di pubblico interesse».

L’elemento principale della variazione è la destinazione di circa 500mila euro al Servizio edilizia scolastica per le manutenzioni ordinarie degli edifici scolastici, ai quali si aggiungono 675mila per la manutenzione degli edifici di proprietà della Provincia. «Risorse importanti - dice Angori - soprattutto in questo momento di emergenza sanitaria, in cui la fruizione in sicurezza degli spazi scolastici è fondamentale. Siamo di fatto già al lavoro per pianificare la disponibilità degli spazi per il prossimo anno scolastico a beneficio dei nostri istituti superiori. E soprattutto siamo in attesa di quelle che saranno le indicazioni governative per mettere in piedi nuovamente un sistema di fruizione scolastica che vada incontro alle esigenze di studenti, corpo docenti, personale scolastico, avendo come priorità la tutela della salute di tutti i soggetti»

.Intanto nello specifico saranno effettuate maggiori spese per la ristrutturazione della palazzina Aeronautici ed Isa di Cascina per un importo di 210mila; maggiori spese per prestazioni di incarichi per spese di progettazione sui lavori degli istituti scolastici per un importo pari a 300mila euro; maggiori spese per le manutenzioni di immobili su tutto il territorio per un importo di 675mila euro. Il resto delle risorse economiche della manovra finanziaria saranno destinate a una maggiore efficienze della macchina amministrativa dell’ente, compresa la pianificazione di alcune nuove assunzioni «nell’ottica - dice Angori - di un rinnovamento e una sempre maggiore efficienza della pubblica amministrazione, come indicato dal governo Draghi».