I nerazzurri scarichi non vanno oltre il pari con l’Armando Picchi

PIOMBINO. Forse frastornati ancora dall’euforia per la vittoria di appena due giorni prima nel “Passalacqua” , straordinario risultato per il gruppo, staff tecnico e società, i ragazzi guidati dalla coppia Serena-Bruni scendono in campo senza la giusta cattiveria e non vanno oltre il pari contro l’Armando Picchi nonostante un’ottima ripresa.

Davanti a un avversario tosto e di esperienza in categoria, i piombinesi dimostrano comunque compattezza di gioco e notevoli qualità tecniche, e ne vien fuori una partita equilibrata con continui rovesciamenti di fronte. Al 35’ del primo tempo i labronici coronano un primo tempo ben giocato passando in vantaggio con Giusti, abile ad anticipare Neri dopo una incomprensione difensiva con Brizi.


L’Atletico Piombino si scuote e prova ad agguantare il pari prima del riposo riversandosi nella metà campo avversaria ma, allo scadere l’arbitro nega un rigore apparso solare per atterramento di Paini in piena area.

Nella ripresa i nerazzurri sfoderano uno spirito diverso e riequilibrano subito il risultato grazie a Paini che trafigge Catelli in uscita. Il Piombino prova a conquistare i tre punti ma l’attenta difesa livornese riesce a rintuzzare ogni tentativo. La migliore occasione capita al trequartista Barchi quando impatta un bel cross dalla destra di Spagnesi ma la sua conclusione termina di un soffio a lato. La partita scorre via senza altri sussulti e con le girandole dei cambi.

I piombinesi escono dal campo con un pizzico di dispiacere per non aver centrato la posta piena ma resta la consapevolezza di poter disputare davvero un campionato da protagonisti.

La prossima trasferta in programma per gli Juniores allenati da Mirko Serena e Luca Bruni è domani in casa del Castiglioncello.

Un campo per tradizione ostico per il Piombino che tuttavia cerca i tre punti per aumentare il passo in campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA