Piombino, le vittime del killer in corsia

Gli investigatori hanno stilato una lista di 13 pazienti morti nel reparto di rianimazione dell'ospedale civico di Piombino. Sono stati tutti uccisi, tra il 2014 e il 2015, con una dose letale di eparina, sebbene per 12 di loro il farmaco anticoagulante non fosse prescritto. Per tutte queste morti è stata arrestata un'infermiera, Fausta Bonino: è accusata di omicidio volontario continuato, aggravato dal ruolo e dalla debolezza delle vittime. Non è stato individuato un movento preciso (fotogalleria in aggiornamento)

Guarda anche: la timeline, le vittime e le date della morte