Infermiera killer a Piombino: accusata di aver somministrato dosi mortali a 13 pazienti

Nel corso di una conferenza stampa gli inquirenti hanno spiegato come nel giro di un anno e mezzo Fausta Bonino, infermiera professionale di 56 anni, somministrava dosi massicce di anticoagulante a pazienti non terminali del reparto di rianimazione. Choc all'ospedale di Piombina, Bonino era stata trasferita dal reparto. I vicini di casa della donna, sposata con due figli: "Non può trattarsi della stessa persona" - L'articolo e le reazioni