Contenuto riservato agli abbonati

Piombino, via le transenne dalla spiaggia ma la discesa resta impervia per l'erba alta

La transenna che dovrebbe impedire l’accesso alla piccola spiaggia sotto viale Amendola che si trova davanti al ristorante “BellaVista”

Costa franosa e discesa a rischio per l’arenile sotto viale Amendola. Pecchia (“BellaVista”): «Se facessero pulizia sarebbe già un passo avanti»

PIOMBINO. «Guardi qui, va bene che si sta sistemando il lato “la Botte” e si potrà scendere di nuovo, ma dalla parte della spiaggia piccola nulla: non potremo andarci tranquillamente neppure quest’anno. Almeno tagliassero l’erba!». Alla nonna, con nipotina nel passeggino, la situazione non va giù per niente. «La manutenzione dei prati... e dove passano mica portano via quello che tagliano – aggiunge la signora – Non è un bel vedere neppure per le persone che arrivano qui, magari per la prima volta».

Insomma giusto in tempo per il primo sole sarà risolto dal Comune il problema che riguardava la spiaggia (centrale sotto il viale) chiusa da metà novembre 2021, a scopo precauzionale. Il motivo? Uno smottamento che aveva interessato il costone, non lontano dalla struttura della Sorgente. L’amministrazione aveva provveduto a chiudere il passaggio con delle fettucce, in modo da impedire ai passanti di transitare nei tratti a rischio frana. Almeno questa zona, dunque, è ormai in via di ripristino finale.


Però, a quanto pare, niente è stato fatto per la “discesa” alla spiaggia che indicava la nonna con la nipotina, proprio di fronte alla terrazza del ristorante “BellaVista”; qui l’affaccio spettacolare sul mare e l’isola d’Elba è assicurato comunque, ma risultano sicuramente di troppo le canne e la gran macchia mediterranea.

Com’è la situazione? «Grosso disagio – risponde Jessica Pecchia alla gestione del ristorante di viale Amendola – . Già lo scorso anno, anche sollecitati dalle tante domande e proteste di clienti e cittadini, più o meno in questo periodo, avevano scritto in comune segnalando il problema». «Tutto perché da tempo – aggiunge – l’accesso alla spiaggia sottostante alla zona del locale è ostacolato da una transenna che avrebbe dovuto, solo temporaneamente segnalare l’inaccessibilità, però è evidente che così non è stato».

Insomma già dal maggio 2021 lo stradello per accedere alla spiaggia sotto il ristorante e il confinannte resort la Sorgente si conferma trascurato «a tal punto da non essere più neppure riconoscibile. Sommerso da piante e con il rischio che siano presenti serpenti – ricorda Jessica Pecchia. Da qui le proteste delle persone. Chiaramente la transenna c’è ancora e dovrebbe far sì che nessuno acceda alla spiaggia... quindi non ci sarebbe il rischio di imbattersi in “pericoli”, ma non è così». Non lo è stato nel 2021 e non lo sarà quest’anno. «La situazione deve essere migliorata – conclude Jessica Pecchia – . Una pulizia e taglio, pure qui, sarebbe già un passo avanti».

Costa a rischio, più che mai evidente dopo quanto accaduto a fine novembre 2008: con mura leonardesche, piazza Manzoni e molto altro franati in una notte. Problematica non nuova sotto viale Amendola.

Ma intanto, oltre al tentativo di bloccare un viottolo con una transenna, pure la manutenzione e la pulizia di uno spazio verde così tanto frequentato si confermerebbe comunque un valido segnale d’attenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA