Elba, Covid: negli istituti superiori si va verso la normalità dopo il boom post feste

Una studentessa delle scuole superiori segue una lezione davanti al computer in didattica a distanza

Portoferraio. Anche le scuole superiori di Portoferraio reggono l’urto dell’ondata di contagi da Covid-19 causata dalla variante Omicron. Il mondo scolastico elbano si conferma tra i più sicuri e gran parte dei contagi perlopiù avvengo nell’extra scuola. Al tecnico Cerboni e all’Isis Foresi, negli ultimi tempi sono 23 gli studenti risultati positivi a fronte di un totale di oltre 1300 ragazzi e i due istituti sono diretti dalla preside. Positivi anche solo tre docenti, ma due sono prossimi a rientrare in aula.

«Nonostante le difficoltà nell’applicare parte delle procedure previste per la gestione dei casi di Covid-19 con grande dispendio di energie da parte mia, degli uffici e dei docenti, la situazione degli istituti superiori Isis Foresi e Itcg Cerboni è ancora gestibile e sotto controllo, con poche classi in didattica digitale integrata. Si spera che la curva dei contagi inizi a diminuire», ha detto al Tirreno la dirigente scolastica Alessandra Rando.


Nel complesso, quindi, le superiori al momento hanno retto all’escalation della variante Omicron del coronavirus. I dati ufficiali, come detto, nel totale dei due istituti, Foresi e Cerboni, hanno registrato poco più di 2 decine di alunni risultati positivi tra dicembre e gennaio. Di conseguenza hanno seguito la scuola dalla loro casa avviando la Dad, didattica a distanza.

Diversi studenti si sono entrati in contatto col virus durante le vacanze di fine anno e stanno rientrando in questi giorni. Alcuni ragazzi hanno finito il tempo della quarantena per aver avuto un contatto. Altri, risultati positivi al virus, si stanno negativizzando e stanno gradualmente rientrando nelle loro aule dopo aver fatto i tamponi di verifica.

Occorre sottolineare come i dati dei contagi degli studenti (segnalati poi all’Asl locale in base alla richiesta di attivazione della Dad) sia in continua evoluzione. Ma se si fa un giro per le varie aule si vede che le assenze sono limitate.

Nel complesso, come ha sottolineato la dirigente scolastica, la situazione per quel che riguarda i ragazzi si va normalizzando e tutto è sotto controllo. E anche a livello di docenti, se non arriveranno ulteriori sviluppi negativi, tutto sta ritornando nella norma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA