Contenuto riservato agli abbonati

Ottanta alloggi per le famiglie, lavori al termine e richieste on line

L’avanzamento dei lavori di costruzione dei tre palazzi di edilizia sociale

Piombino, al Perticale si sta ultimando un’opera molto criticata. Possibile candidarsi per l’affitto o per l’acquisto calmierato

PIOMBINO. Alloggi confortevoli, rispettosi per l’ambiente: la computer grafica già c’è. Possibile on line di presentare domanda per i nuovi appartamenti social housing in via Pertini. Lo annuncia sui canali social Abitare Toscana-Piombino Living. Si tratta dei tre palazzi che dovevano essere pronti a fine 2021: 80 gli appartamenti – bilocali, trilocali, quadrilocali – destinati a famiglie che non potrebbero permettersi una casa a prezzo di mercato, ma che hanno un reddito troppo alto per accedere all’edilizia popolare.

Il progetto però, sin dalla delibera della giunta Giuliani - che ratificava la convenzione tra il Comune, l’impresa Investire sgr spa e Fondazione Housing Toscano, nell’aprile 2018 – ha destato non poche perplessità; nonostante il miglioramento del traffico grazie alla realizzazione delle due rotatorie in via Pertini tra le opere di urbanizzazione legate a questo intervento al Perticale, tra il campo di calcio e l’asilo nido Panda. Poi le critiche di chi ritiene che il progetto abbatterà il valore delle altre case sul mercato, e le proteste sulla pericolosità del cantiere confinante – mai sopite – dei genitori dei bambini del nido, da sommarsi alle difficoltà più varie lamentate dai residenti, compreso il protrarsi degli allacci all’acquedotto che tengono in scacco via Pertini direzione via della Pace.


PIOMBINO LIVING

L’impresa Investire immobiliare ha una serie di progetti simili in Toscana. Ad occuparsi della gestione in città è Abitare Toscana: «A Piombino un intervento con un elevatissimo valore sociale, che contribuirà a migliorare le condizioni sociali ed ambientali di tutta la zona – spiega la Legacoop abitanti – Con l’ausilio delle più attuali tecnologie e nel rispetto dell’ambiente sarà ultimato il nuovo complesso residenziale, che si inserirà con armonia in un’area connessa al tessuto cittadino aprendo la propria community anche alla circostante area urbana».

HOUSING SOCIALE

«Si realizza un importante strumento – spiega Abitare Toscana – per garantire alloggi adeguati, attraverso regole certe di assegnazione, a famiglie che hanno difficoltà nel trovarne alle condizioni di mercato. Pure un modo diverso di condividere interventi abitativi, mira a coinvolgere chi vi abita condividendo, progetti, attività e iniziative finalizzate a migliorare la qualità della vita. Gestendo insieme spazi condivisi, organizzare attività ricreative. Poi gruppi d’acquisto e pratiche sostenibili per la gestione energetica». Passaggio significativo, a detta della Legacoop abitanti, la formazione da parte di chi ci abita di community che portano avanti i progetti e attività.

GLI ALLOGGI

Piombino Living offre case di diverso taglio e tipologia, in locazione convenzionata anche con patto di futura vendita e vendita convenzionata. A disposizione relativi posti auto al piano seminterrato. Tutti gli appartamenti in classe A. «Il social housing Piombino Living – conferma Abitare Toscana – è destinato a nuclei familiari o singoli in possesso dei requisiti previsti dalla convenzione sociale siglata da Investire e Comune». I requisiti riguarderanno anche la cittadinanza, la residenza anagrafica o il luogo di lavoro, un determinato Isee. Per informazioni rivolgersi al gestore sociale alla e-mail piombinoliving@abitaretoscana.it.

Operai avanti a gran ritmo, lavori ancora in corso senza indicazioni precise sulla fine del cantiere; ma la possibilità di presentare domanda per una casa così è già un bel passo avanti per tanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA