San Vincenzo, anche un lupo tra gli animali “catturati” nel bosco dalla fototrappola

Nelle immagini riprese nella valle dei Manienti si vedono gli aimali, che probabilmente si muovono alla ricerca di cibo

San Vincenzo, gli animali del bosco ripresi dalle fototrappole: c'è anche un lupo

SAN VINCENZO. Il bosco della valle dei Manienti si rivela affollato da animali che si muovono alla ricerca di cibo. Nel fitto della vegetazione, alle spalle di San Carlo, vivono cinghiali in abbondanza, caprioli, cerbiatti, istrici, lepri e lupi. Tutti esemplari immortalati dalla fototrappola installata da Giulio Mornati, studente appassionato di fauna selvatica e fotografia.

«L’ho posizionata nei pressi del bosco di lecci a San Carlo, all’inizio di agosto – dice Mornati –. Lì si trova la casa della mia ragazza, che possiede un terreno agricolo nelle vicinanze. Ho raccolto moltissimo materiale, sia di giorno che di notte, ho fatto una grande selezione di video che poi ho caricato è montato nel filmato che ho pubblicato su Youtube. Quello caricato è circa un ventesimo del totale registrato». Che aggiunge: «La fototrappola ha filmato per tutto il mese, poi la memoria si è riempita e ha smesso di registrare».

Nel filmato ci sono anche le prove del passaggio del lupo. La fototrappola ha immortalato l’animale in solitaria, a passeggio in pieno giorno nella zona boscosa individuata da Mornati come punto d’osservazione. E la scelta del luogo si è confermata particolarmente felice. Oltre all’ennesima prova della presenza del lupo sulle colline di San Carlo, ormai da tempo confermata non solo da ritrovamenti di carcasse e deiezioni, ma anche dagli attacchi ai danni di allevamenti, le immagini restituiscono la percezione di un ambiente ricco di fauna.