Muore sub di 39 anni travolto da un'elica: la tragedia in un impianto di itticoltura

L'uomo, di Donoratico, stava lavorando intorno alle vasche della struttura a due miglia dalla costa nel golfo di Follonica

PIOMBINO. Un sub di 39 anni - Giorgio Chiovaro - è morto, colpito alla testa dall'elica di un'imbarcazione, mentre stava lavorando intorno alle vasche di un impianto di itticoltura, a due miglia dalla costa nel golfo di Follonica.

L'uomo, originario di Palermo, abitava a Donoratico. E' accaduto nella mattinata di giovedì 26 per cause che sono all'esame della Guardia costiera, intervenuta dopo l'allarme per trasportare il sub a terra.

Sulle banchine ad attendere c'era l'ambulanza della Misericordia, era stato allertato anche l'elicottero Pegaso, arrivato sul porto di Piombino intorno alle 10, ma l'intervento dei soccorsi si è rivelato inutile. Troppo gravi le ferite riportate alla testa, l'uomo è arrivato sul porto senza vita. 

Sub esperto, da tempo lavorava per Civita Ittica, uno degli allevamenti di spigole e orate nel golfo di Follonica. Conosciuto anche per il suo impegno nello sport: era un triatleta. L'uomo lascia la moglia Elisa e un figlio di 3 anni.