«Il Parco è un vanto della Regione», Giani dà il Pegaso d’oro a Sammuri

Il presidente dell’ente: «Sono abituato a molte battaglie, ma questa volta l’emozione è forte»

PORTOFERRAIO. Pegaso della regione Toscana a Giampiero Sammuri per i 25 anni del Parco nazionale dell’Arcipelago toscano. La cerimonia si è svolta nel palazzo Strozzi Sacrati a Firenze e la prestigiosa statuetta è stata consegnata da presidente della regione, Eugenio Giani. Il Pegaso d’oro è un riconoscimento istituito dalla giunta regionale nel 1993 come encomio per i cittadini che hanno reso un servizio alla comunità nazionale e internazionale attraverso la loro opera.

«Il Parco – ha detto Giani consegnando l’importante riconoscimento della Regione a Sammuri – è un vanto per la nostra Toscana. In questi 25 anni l'attività di questo ente ha dato un profilo di natura ambientale alla nostra regione, valorizzando la bellezza straordinaria dell'intero Arcipelago. Ritengo che sarebbe da proporre come uno dei beni tutelati dall'Unesco. Il Parco nazionale dell’Arcipelago toscano – ha proseguito il presidente Giani – è uno dei tratti distintivi dell’immagine della Toscana nel mondo». Sammuri è presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago dal 2012 ed ha ricevuto questo riconoscimento con grande emozione ed orgoglio. «Sono abituato a molte battaglie – ha commentato – ma questa volta sono molto emozionato per questo riconoscimento. In questi 25 anni sono stati ottenuti risultati straordinari. Non è un caso che il Parco sia la culla del turismo sostenibile, proprio per indicare l’eccellenza delle condizioni di questi luoghi, dove, cosa rarissima, è tornato a nidificare il Falco pescatore avvistato proprio a maggio nell’isola di Capraia». Uno dei risultati più significativi comunque secondo Sammuri è il cambio di rapporto che si è creato negli anni con il territorio, dopo che il parco era nato tra polemiche e contrarietà. «Questo ora sembra distante anni luce – ha sottolineato Sammuri – in questi 25 anni i rapporti sono cambiati e si è instaurata una forte collaborazione e condivisione, in primis con le istituzioni, ma anche con le associazioni e cittadini». Insieme a tutte le certificazioni che il Parco ha raggiunto negli ultimi anni e che lo rende unico nel panorama. E infatti nella consegna del Pegaso al presidente del Parco c’è anche la volontà di Giani di sottolineare l’importanza della tutela della biodiversità che questi luoghi rappresentano. Il presidente della Regione ha poi ancora sottolineato come «da anni Sammuri con impegno e autorevolezza, attraverso l’ente Parco, contribuisca in maniera notevole alla valorizzazione del nostro territorio, rendendolo bello, sostenibile e attrattivo». Insieme a Giani e a Giampiero Sammuri, alla cerimonia di consegna a palazzo Strozzi Sacrati era presente anche l’assessore al turismo Leonardo Marras.


«Nel campo delle politiche ambientali Sammuri è diventato una voce autorevolissima a livello nazionale- conclude Marras – In questo conoscimento vedo un bel gesto, giusto e meritato». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA