Contenuto riservato agli abbonati

Elba, ecco l’omaggio degli Uffizi a Napoleone Bonaparte: i dettagli della mostra

Le sale della pinacoteca Foresiana Portoferraio dove è stata allestita la mostra “Gli Uffizi diffusi”

Fino al 10 ottobre le opere sull’imperatore della galleria fiorentina. A Portoferraio nella pinacoteca Foresiana si celebra il bicentenario della morte

PORTOFERRAIO. Taglio del nastro  per la mostra "Nel segno di Napoleone: gli uffizi diffusi all’isola d’Elba", che le gallerie degli Uffizi hanno allestito nello spazio culturale della pinacoteca Foresiana a Portoferraio. Sculture, dipinti e oggetti d’arte per celebrare Napoleone Bonaparte nei 200 anni dalla sua morte in un allestimento che resterà aperto al pubblico fino al 10 ottobre.

La mostra è la prima a essere inaugurata nell’ambito del progetto Uffizi diffusi. Ha il duplice obiettivo di evidenziare il legame indissolubile tra l’imperatore dei francesi e l’isola d’Elba (sede del suo esilio dal maggio del 1814 al febbraio 1815) e di valorizzare attraverso i tesori degli uffizi e della Pinacoteca uno snodo fondamentale nella storia dell’isola.

«È un onore per noi aprire il progetto degli Uffizi diffusi all’isola d’Elba - ha commentato il sindaco di Portoferraio, Angelo Zini -. Il legame con il bicentenario della morte di Napoleone ha contribuito a rendere possibile questa collaborazione, con la prestigiosa galleria fiorentina che vogliamo mantenere e sviluppare nel tempo È un modo per valorizzare il nostro grande patrimoni artistico e culturale, perfettamente inserito nella storia e nella tradizione toscana».

Sono state selezionate opere già in mostra nelle Gallerie degli Uffizi che restituiscono una narrazione della vicenda napoleonica toscana. «La mostra di Portoferraio inaugura il progetto uffici diffusi - ha spiegato il direttore delle gallerie degli Uffizi Eike Schmidt - l’intento è quello di rendere partecipi i cittadini della storia e dell’eredità culturale del loro territorio. L’occasione per il bicentenario napoleonico che celebriamo unendo la collezione degli Uffizi alle ricchezze artistiche dell’Elba».

Introducono la mostra i ritratti marmorei dell’imperatore, quello della consorte Maria Luis d’Asburgo Lorena e del fratello Girolamo. Campeggia poi una grande tela di Jean Baptiste Wicar con il ritratto del fratello dell’imperatore, Luigi Bonaparte. La serie dei ritratti continua con quello di Napoleone I su porcellana del decoratore Jean Georget e quello dal "Ritratto di Napoleone imperatore" di Carlo Morelli collocato per l’occasione dalla sala consiliare nella pinacoteca foresiana. E ancora il ritratto di Elisa Baciocchi di Giuseppe Bezzuoli.

«La grandezza e la magnificenza della storia toscana -- è stato il commento del presidente della regione Toscana Eugenio Giani - è riflessa in questa esposizione all’Elba, terra di bellezze naturali, architettoniche e degno teatro del progetto Uffizi Diffusi che non potevano non toccare Portoferraio città già scelta da Cosimo I come presidio del Granducato di Toscana".

La mostra è aperta dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17,30 alle 22,30. La domenica dalle 10 alle 13. Costo 5 euro. -

© RIPRODUZIONE RISERVATA