Elba, cadavere sulla spiaggia di Lacona

Il ritrovamento nella mattinata di martedì 11. Indagini in corso: per prima cosa si cercherà di risalire all'età

PORTOFERRAIO. Nella mattinata di martedì 11 un cadavere in stato di decomposizione è stato trovato sulla spiaggia di Lacona, portato dalle onde. Sul posto la Misericordia di Portoferraio e i carabinieri della Compagnia di Portoferraio. Le indagini sono in corso ma lo stato del cadavere, rimasto in acqua per molto tempo, rende difficile l'identificazione. Sul corpo, in parte mutilato, ci sono i brandelli di alcuni abiti.

A dare l'allarme, nella prima mattinata, è stato un passante. La centrale operativa del 118 ha quindi inviato sul posto un'ambulanza della Misericordia di Portoferraio col medico a bordo. Avvisati anche i carabinieri, che hanno segnalato il tutto alla Procura di Livorno.Adesso il corpo sarà sottoposto alle analisi del caso per cercare di capire quanto meno l'età.

"Al momento non è possibile stabilire se il cadavere sia di uomo o donna. Si può dire con ragionevole certezza che fosse in acqua da almeno 5-6 mesi". Lo dice Francesco Materiale, capitano della compagnia dei carabinieri di Portoferraio. "Il medico - spiega Materiale - non è riuscito ad individuare neanche il sesso, visto lo stato particolare di decomposizione del cadavere, che è quasi saponificato".