Picchia la ex con la gamba di un tavolo, arrestato un operaio di 50 anni

Venturina: l'uomo è entrato furtivamente nella casa nella quale l'ex compagna lavorava come badante. Fermato dai carabinieri, non potrà più avvicinarsi alla donna

PIOMBINO. E entrato furtivamente nella casa nella quale la ex, una badante romena, stava accudendo un’anziana signora. Poi l’ha aggredita colpendola al volto e nel resto del corpo con la gamba di un tavolo di legno. Senza pietà. Un cinquantenne di nazionalità macedone è stato arrestato venerdì 8 dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali gravi e violazione di domicilio aggravata. È stato il figlio della anziana (che abita nello stesso stabile) a dare l'allarme al 112, dopo aver sentito le urla e le richieste di aiuto della donna di 59 anni che ha riportato un trauma cranico e cervicale e trauma contusivo a entrambe le braccia, lesioni giudicate guaribili in 21 giorni all'ospedale di Piombino. Ieri il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Livorno ha convalidato l’arresto del 50enne, al quale è stato applicato il braccialetto elettronico con il divieto di dimora nel comune di Campiglia Marittima e il divieto di avvicinamento alla donna.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’operaio residente nel grossetano, dopo aver preso una scala da un cantiere edile per cui lavora, nel corso della nottata precedente, si era appostato sul balcone della casa dell'anziana al primo piano. Aveva con sé un piede di porco per entrare con la forza. Ma non gli è servito. Quando al mattino la badante ha aperto le finestre per cambiare aria, è entrato all'interno dell'abitazione. Prima è scoppiata una lite, probabilmente per dei problemi di soldi risalenti a quando i due stavano insieme, poi l'aggressione brutale.