Report corregge il tiro I soldi di Onorato non erano per il Pd elbano

PORTOFERRAIO. Il finanziamento da 30mila euro concesso dal Gruppo Moby non è mai stato indirizzato ai circoli elbani del Partito democratico. Non solo. Quello stesso finanziamento era rivolto alla Federazione del Pd della Val di Cornia e dell’isola d’Elba, con sede a Piombino, e non era riferito al 2020, bensì agli anni 2014 e 2015. È questo il succo della smentita che il programma Rai Report ha pubblicato sulla propria pagina Facebook, correggendo il tiro rispetto quanto emerso nell’inchiesta mandata in onda circa i soldi elargiti ai partiti dalla compagnia per la quale la Procura del tribunale di Milano ha nei giorni scorsi presentato istanza di fallimento. Una vicenda spinosa che tiene con il fiato sospeso anche l’arcipelago toscano, visto il peso esercitato sui collegamenti marittimi tra l’isola e il continente delle compagnie dell’armatore Vincenzo Onorato. La notizia riportata da Report ha fatto infuriare il coordinatore elbano del Pd Massimo Scelza che, dopo l’uscita del servizio, ha chiesto e ottenuto una smentita. «Non è comunque un bel modo di effettuare una rettifica, dal momento che la notizia continua a circolare nel video – racconta Scelza – il finanziamento di cui si parla non è mai arrivato al partito elbano, tanto meno nel 2020 quando io ero già alla guida del partito. Si tratta di un errore grossolano, bastava avere in mano i bilanci per non commetterlo». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA