Prima il prelievo al bancomat di Salivoli, poi la rapina

Il bancomat al centro commerciale di Salivoli (foto Pabar)

A Piombino si moltiplicano gli episodi di scippi e furti con destrezza ai danni di persone anziane. Anche in pieno giorno

PIOMBINO. Anziane. Sono le vittime preferite di chi da tempo sta mettendo a segno colpi nella zona del centro commerciale di Salivoli. Da classificare il tipo di reato, tra lo scippo e il furto con destrezza. A tentare di appurarlo ricostruendo i singoli episodi sono i carabinieri a cui nell’ultimo periodo sono state presentate varie denunce. Tutte riconducibili a episodi con molte analogie. Il luogo. Ma anche le modalità operative. Quasi sempre approfittando del favore del buio. In alcuni casi anche in pieno giorno.

A farne le spese sono persone anziane che per la rapidità del malvivente finiscono per vedersi sfilare i soldi senza opporre resistenza. Tra i luoghi sensibili del centro commerciale, stando anche alle segnalazioni, c’è il bancomat della Banca Bpm. L’apparecchio rimane in una zona d’ombra, all’angolo dell’edificio dove ha sede l’istituto di credito. Nascosto alla vista dalla strada, che corre più in basso, e coperto dalla vegetazione. Tra l’altro è al margine del centro commerciale, nell’angolo più esterno dell’edificio.


C’è chi ha raccontato ai militari dell’Arma di essersi visto sfilare i soldi da sotto gli occhi senza aver avuto neppure il tempo di una reazione immediata. Anzi tale è la sorpresa che neppure ha avuto il tempo di rendersi conto dell’accaduto. La modalità del colpo, stando a chi più di una volta a segnalato che quel bancomat è troppo nascosto e al buio, è semplice. Il malvivente resta al riparo dalla vista all’angolo della parete dove si trova il bancomat. Il segnale che lo fa entrare in azione è il rumore dello sportello da cui escono le banconote. Allunga la mano. Arraffa i soldi e scappa, approfittando della via di fuga offerta dalla posizione d’angolo dell’apparecchio.

Ma questa è solo una delle modalità di scippi e furti con destrezza messi a segno nell’ultimo periodo. In un caso un’anziana si è vista sfilare la pensione appena riscossa. Anche se il luogo prediletto sembra essere il bancomat o nelle sue immediate vicinanze. Le segnalazioni rimbalzano sui canali social. Amplificano il pericolo ma servono a mettere in allarme ed evitare ad altri di cadere nella trappola. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA