Troppi casi di Covid negli ultimi giorni. Papi chiude parchi, giardini e spiagge

Porto Azzurro è il comune elbano con il peggior tasso di contagio. Per questo l’amministrazione ha intensificato le restrizioni

PORTO AZZURRO. È meglio fare uno sforzo in più adesso per arrivare all’inizio della stagione turistica con una situazione totalmente sotto controllo sul fronte del contagio. È il ragionamento che l’amministrazione comunale di Porto Azzurro guidata dal sindaco Maurizio Papi, ha compiuto in queste ore con l’obiettivo di limitare il più possibile le occasioni di contagio sul territorio comunale.

A tale proposito, con un’ordinanza sindacale firmata dal primo cittadino nel pomeriggio di ieri, si è deciso di chiudere parchi, giardini e spiagge, punti di possibile aggregazione.


La decisione è stata assunta in una fase delicata della battaglia contro il coronavirus: Porto Azzurro, infatti, è il comune che attualmente si trova più in difficoltà sull’isola, in seguito a un sensibile aumento dei casi positivi registrato negli ultimi giorni.

Numeri da zona rossa

Tutta la Toscana è in zona rossa e lo resterà almeno per le prossime due settimane. Ma ci sono realtà comunali che viaggiano con il contagio sotto il livello di guardia e altre che hanno dei dati meno confortanti. La mappa in tempo reale del contagio pone solo il Comune di Porto Azzurro nel lotto delle 106 realtà comunali toscane con numeri da zona rossa, quindi oltre la soglia dei 250 positivi su 100mila abitanti. Nella settimana compresa tra il 31 marzo e il 6 aprile, infatti, il comune elbano ha registrato una media di 328,4 cittadini positivi su 100mila abitanti. Un dato meno preoccupante rispetto ad altri comuni della Toscana, basti pensare che ci sono realtà con più di 1500 positivi su 100mila, ma comunque oltre il limite. All’Elba solo Capoliveri si avvicina con una media di 199 abitanti positivi su 100mila, dato rientrato dopo l’emergenza dei giorni scorsi per un piccolo focolaio che ha coinvolto la frazione di Lacona. È in questo contesto che il sindaco di Porto azzurro Maurizio Papi ha deciso di aumentare il livello delle restrizioni.

Le nuove chiusure

Ecco, nel dettaglio, il contenuto della nuova ordinanza sindacale. Per limitare le occasioni di aggregazione, considerate pericolose sul fronte del contagio, l’amministrazione comunale ha deciso di usare la mano pesante. Come? Con nuove chiusure. L’ordinanza impone la chiusura al pubblico delle spiagge della Pianotta, la Rossa, Reale e laghetto di Terranera, Barbarossa e dog beach di Mola. Non solo. Sono chiusi con la nuova ordinanza i giardini pubblici in via dei Martiri, il parco giochi per bambini Lucignolo, così come i campi da calcetto presso il parcheggio del Conad. Saranno gli agenti della polizia municipale e le forze dell’ordine a vigilare sul rispetto dell’ordinanza. In caso di violazioni accertate, ai cittadini sarebbero applicate le sanzioni previste dal decreto legge del 25 marzo 2020, relativo alle misure urgenti per fronteggiare l’emergenza da Covid - 19. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA